La Provincia di Biella > Cronaca > Impedisce alla compagna di andare all’ospedale
Cronaca Biella -

Impedisce alla compagna di andare all’ospedale

Ieri ancora una richiesta di aiuto da parte della poveretta che doveva sottoporsi a dei controlli in ospedale. Il compagno infatti, nuovamente alterato, non le permetteva permetteva di uscire di casa. Per questo ennesimo episodio verrà denunciato per violenza privata.

Ieri ancora una richiesta di aiuto da parte della poveretta che doveva sottoporsi a dei controlli in ospedale. Il compagno infatti, nuovamente alterato, non le permetteva permetteva di uscire di casa. Per questo ennesimo episodio verrà denunciato per violenza privata.

Carabinieri ancora al lavoro per sedare la lite  tra una coppia di Borriana. I militari erano già intervenuti giovedì  a seguito dell’accesa discussione con il compagno che si è ben presto trasformata in una violenta lite durata per delle ore. Poco dopo le 17 è arrivata la prima chiamata alla centrale del 112: la madre della donna ha chiesto l’intervento dei carabinieri, perché la coppia stava discutendo molto animatamente e l’uomo minacciava di andarsene portando via la figlia piccola. Sul posto sono quindi intervenuti i militari dell’Arma, che hanno trovato il 26enne parecchio agitato, forse anche in preda ai fumi dell’alcol. Con l’aiuto di un’altra pattuglia di supporto, i carabinieri sono riusciti a portarlo in caserma, dove successivamente è stato denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Si pensava che la questione si fosse chiusa lì, invece poche ore più tardi, verso le 20,30, le forze dell’ordine sono state nuovamente allertate. La lite è infatti riesplosa in ospedale. La donna si era recata al Pronto soccorso per farsi refertare le ferite, lui l’ha raggiunta e ha iniziato a minacciarla, almeno stando a quanto ricostruito finora dalle forze dell’ordine. Al Degli Infermi si sono quindi precipitati poliziotti e carabinieri, che hanno convinto l’uomo ad allontanarsi.

Il pomeriggio infernale, però, non era ancora finito.

Alle 22 è partita l’ennesima segnalazione da Borriana. Il 26enne era tornato, sempre deciso a portar via la bambina. Un’altra pattuglia di militari si è quindi presentata a casa della coppia ed è riuscita solo momentaneamente a tranquillizzare entrambe le parti. L’uomo alla fine ha desistito e se n’è andato senza la figlia.
Ieri ancora una richiesta di aiuto da parte della poveretta che doveva sottoporsi a dei controlli in ospedale. Il compagno infatti, nuovamente alterato, non le permetteva permetteva di uscire di casa. Per questo ennesimo episodio verrà denunciato per violenza privata.

Articolo precedente
Articolo precedente