La Provincia di Biella > Cronaca > Il terrore della movida è fuggito. Ora è latitante
Cronaca Biella -

Il terrore della movida è fuggito. Ora è latitante

Azzedine Boulaoua, il terrore della movida biellese, torna alla ribalta della cronaca. Il giorno dopo la concessione degli arresti domiciliari, è scappato e ha fatto perdere ogni traccia.

Azzedine Boulaoua, il terrore della movida biellese, torna alla ribalta della cronaca. Il giorno dopo la concessione degli arresti domiciliari, è scappato e ha fatto perdere ogni traccia.

Azzedine Boulaoua, il terrore della movida biellese, torna alla ribalta della cronaca. Dopo poco più di due mesi di prigione, grazie alle ripetute richieste del suo legale, è stato scarcerato. Il giudice del tribunale di Biella lo scorso 26 luglio gli ha concesso gli arresti domiciliari nella sua abitazione. Nemmeno il tempo di tornare a casa e il giorno successivo già è sparito, facendo perdere ogni traccia di sè.

Quando, la mattina del 27 luglio, i carabinieri si sono recati nella casa dove vive con i genitori, non lo hanno trovato. E non era uscito nemmeno per andare al bar, o a cercare un amico. E’ proprio scappato, non si sa dove. Da quella notte non è più tornato a dormire da loro. Da allora è latitante.

Articolo precedente
Articolo precedente