La Provincia di Biella > Cronaca > Il padre arrestato per stalking si dichiara innocente
Cronaca Biella Circondario -

Il padre arrestato per stalking si dichiara innocente

Si è dichiarato innocente l'uomo finito in carcere con l'accusa di stalking nei confronti della ex compagna. Comparso davanti al giudice per l'interrogatorio di garanzia, il 28enne di Vigliano ha respinto ogni addebito. In particolare sostiene di non averla seguita dappertutto, un'ipotesi a suo dire impossibile non essendo nemmeno in possesso della patente.

Si è dichiarato innocente l’uomo finito in carcere con l’accusa di stalking nei confronti della ex compagna. Comparso davanti al giudice per l’interrogatorio di garanzia, il 28enne di Vigliano ha respinto ogni addebito. In particolare sostiene di non averla seguita dappertutto, un’ipotesi a suo dire impossibile non essendo nemmeno in possesso della patente.

Si è dichiarato innocente l’uomo finito in carcere con l’accusa di stalking nei confronti della ex compagna.

Comparso davanti al giudice per l’interrogatorio di garanzia, il 28enne di Vigliano ha respinto ogni accusa. In particolare sostiene di non averla seguita dappertutto, un’ipotesi a suo dire impossibile non essendo nemmeno in possesso della patente.

Marco Romanello, difensore dell’uomo, ha chiesto per il suo assistito gli arresti domiciliari. Il giudice si pronuncerà in merito a breve.

Il 28enne era stato arrestato sabato. Stando a quanto sostenuto dal pm, avrebbe in numerose occasioni seguito, controllato, pedinato e minacciato la donna, fino ad indurla a modificare il proprio stile di vita.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso e che ha indotto gli uomini dell’Arma a intervenire si sarebbe verificata una decina di giorni fa, quando il 28enne avrebbe aggredito la madre insultandola, tirandole i capelli e provocandole altre lesioni.

Articolo precedente
Articolo precedente