La Provincia di Biella > Cronaca > Il mistero dell’acqua verde tra Gaglianico e Ponderano
Cronaca Biella Circondario -

Il mistero dell’acqua verde tra Gaglianico e Ponderano

Vedere l'acqua della roggia colorarsi di verde ha scatenato non poche preoccupazioni tra i residenti, che hanno immediatamente segnalato il fatto alle forze dell'ordine.

Vedere l’acqua della roggia colorarsi di verde ha scatenato non poche preoccupazioni tra i residenti, che hanno immediatamente segnalato il fatto alle forze dell’ordine.

Vedere l’acqua della roggia colorarsi di verde ha scatenato non poche preoccupazioni tra i residenti, che hanno immediatamente segnalato il fatto alle forze dell’ordine.

E’ successo nei giorni scorsi al confine tra Ponderano e Gaglianico, dove un ruscello ha assunto un colore perlomeno insolito. Il comandante della polizia municipale, Mauro Casotto, si è immediatamente attivato per far luce sulla vicenda, anche perché pare non fosse il primo caso. Così è stata contattata l’Arpa, che ha inviato sul posto i propri tecnici.

Grazie alle indagini effettuate è stato possibile escludere l’ipotesi di un disastro ambientale. Resta tuttavia il mistere. Dalle analisi effettuate sui campioni d’acqua è infatti emerso il “responsabile del colore verde: la fluoresceina, una sostanza innocua utilizzata per tracciare i corsi d’acqua e individuare infiltrazioni o perdite. Ora, però, resta da capire chi sia stata ad utilizzarla, anche perché pare che nè il Cordar e nè le ditte che lavorano nel cantiere del nuovo ospedale ne abbiano fatto uso.

Articolo precedente
Articolo precedente