La Provincia di Biella > Cronaca > Il “bottino” dei ladri recuperato dai carabinieri
Cronaca Valle Cervo -

Il “bottino” dei ladri recuperato dai carabinieri

A conclusione di serrate e ininterrotte indagini, i militari della stazione dei carabinieri di Andorno Micca, hanno localizzato e recuperato, abilmente occultati sotto un telone mimetico, tutta la refurtiva oggetto di un furto ai danni di un uomo residente a Vigliano Biellese.

A conclusione di serrate e ininterrotte indagini, i militari della stazione dei carabinieri di Andorno Micca, hanno localizzato e recuperato, abilmente occultati sotto un telone mimetico, tutta la refurtiva oggetto di un furto ai danni di un uomo residente a Vigliano Biellese.

A conclusione di serrate e ininterrotte indagini, i militari della stazione dei carabinieri di Andorno Micca, hanno localizzato e recuperato, abilmente occultati sotto un telone mimetico, tutta la refurtiva oggetto di un furto ai danni di un uomo residente a Vigliano Biellese.

Il furto era stato commesso il 18 dicembre all’interno di una cascina in zona boschiva, a Selve Marcone e denunciato tre giorni dopo.

Nel corso delle indagini, i carabinieri hanno localizzato una tettoia/garage di proprietà di un uomo, B.B. 50 anni, residente a Biella e già noto alle forze dell’ordine. Il cinquantenne ha riferito che gli oggetti in questione gli erano stati lasciati da un ragazzo con accento straniero dell’est e da una ragazza affinché provvedesse alla riparazione (trattore agricolo, spalaneve, alcuni decispugliatori e una falciatrice). I successivi accertamenti hanno permesso di giungere all’individuazione dei due ragazzi: B.C., uomo di 25 anni, residente in città, e P. S. donna 28enne, residente ad Andorno. Entrambi già noti alle forze dell’ordine.

La refurtiva del valore di 20-25mila euro è stata riconosciuta e restituita al proprietario 75enne.

I tre soggetti sono stati tutti denunciati per “ricettazione”.

Articolo precedente
Articolo precedente