La Provincia di Biella > Cronaca > “I miei figli picchiati senza motivo dai buttafuori”
Cronaca Fuori provincia -

“I miei figli picchiati senza motivo dai buttafuori”

Un sabato sera movimentato quello dell'ultima settimana di agosto per due ragazzi biellesi presi a botte dai buttafuori di una nota discoteca vercellese.

Un sabato sera movimentato quello dell’ultima settimana di agosto per due ragazzi biellesi presi a botte dai buttafuori di una nota discoteca vercellese.

Un sabato sera movimentato quello dell’ultima settimana di agosto per due ragazzi biellesi presi a botte dai buttafuori di una nota discoteca vercellese.

«I miei due figli – afferma il padre, Gennaro Donadio – sono usciti sabato sera per andare a ballare e divertirsi a Vercelli. Sono, invece, entrambi tornati in uno stato a dir poco pietoso. Ernesto e Giuseppe, fratelli gemelli nati nel 1994, sono stati pestati da circa una dozzina di buttafuori per una sciocchezza. Uno di loro stava facendo il filo ad una ragazza e quando lei ha alzato la mano per dargli uno schiaffo, questi bestioni sono partiti all’attacco. Lo hanno preso e trascinato fuori e poi hanno iniziato a menare le mani. Ovviamente anche l’altro mio figlio si è messo in mezzo, dato che stavano massacrando di botte il fratello, con la conseguenza che entrambi sono stati pestati. Mi pare una reazione fin troppo esagerata, la ragazza se la stava cavando già benissimo da sola. In seguito sono stati portati al pronto soccorso e le ferite e contusioni riportate dai miei due figli sono state valutate dai medici dell’ospedale guaribili in sei giorni per uno e in sette per l’altro. Addirittura volevano ricoverarne uno e tenerlo sotto osservazione, ma lui non ha voluto ed ha preferito tornare a casa. Ora si trovano tutti e due a casa in mutua, visto che non si trovano in condizione di poter lavorare».

Ora è tutto in mano alle forze dell’ordine che indagheranno sugli avvenimenti prima, durante e dopo il pestaggio denunciato dal padre, per fare chiarezza sull’accaduto.

Articolo precedente
Articolo precedente