La Provincia di Biella > Cronaca > I furbetti del cartellino domani tornano al lavoro
Cronaca Biella -

I furbetti del cartellino domani tornano al lavoro

Domani si riunisce la commissione disciplina del comune di Biella che dovrà prendere provvedimenti nei confronti dei furbetti del cartellino.

Domani si riunisce la commissione disciplina del comune di Biella che dovrà prendere provvedimenti nei confronti dei furbetti del cartellino.

Domani si riunisce la commissione disciplina del comune di Biella che dovrà prendere provvedimenti nei confronti dei furbetti del cartellino. Otto di loro, quelli per i quali la procura ha disposto il divieto di domora a Biella, verranno sospesi dal lavoro a tempo indeterminato. Continueranno, comunque, a ricevere metà stipendio. Gli altri 25 coinvolti nelle indagini potranno continuare a lavorare regolarmente.

Le otto persone sottoposte a divieto di dimora sono Mauro Ferraro Fornera, ex sindaco di Sagliano Micca, Carlo Mortarino, presidente provinciale della Croce Rossa, Michele Bottone di Biella, Antonio Pusceddu, dirigente sportivo, Elena Geromel, di Candelo, Riccardo Vassallo di Ponderanio, Silvio Gruppo, di Tollegno, ed Elio Villano di Vigliano.

“Sono certa – dice l’assessore al personale Fulvia Zago – che la maggior parte degli indagati riuscirà a chiarire la propria posizione e a dimostrare la prorpia innocenza”.

 

Articolo precedente
Articolo precedente