La Provincia di Biella > Cronaca > “Grazie ai vicini che hanno tentato di fermare i ladri”
Cronaca Cossatese -

“Grazie ai vicini che hanno tentato di fermare i ladri”

Non è stato proprio un colpo alla Arsenio Lupin quello che i ladri hanno messo a segno nella notte fra mercoledì e giovedì nel negozio di abbigliamento "Boomerang" di via Ranzoni, a Cossato, in pieno centro città. I malviventi, infatti, si sono trovati a dover fare i conti con il vicinato che ha reagito, sprezzante del pericolo. Oltre ad avvisare i Carabinieri, avrebbero tentato di dissuadere i malviventi lanciando dei vasi.

Non è stato proprio un colpo alla Arsenio Lupin quello che i ladri hanno messo a segno nella notte fra mercoledì e giovedì nel negozio di abbigliamento “Boomerang” di via Ranzoni, a Cossato, in pieno centro città. I malviventi, infatti, si sono trovati a dover fare i conti con il vicinato che ha reagito, sprezzante del pericolo. Oltre ad avvisare i Carabinieri, avrebbero tentato di dissuadere i malviventi lanciando dei vasi.

Non è stato proprio un colpo alla Arsenio Lupin quello che i ladri hanno messo a segno nella notte fra mercoledì e giovedì nel negozio di abbigliamento “Boomerang” di via Ranzoni, a Cossato, in pieno centro città.

I malviventi, infatti, si sono trovati a dover fare i conti con il vicinato che ha reagito, sprezzante del pericolo. Oltre ad avvisare i Carabinieri, avrebbero tentato di dissuadere i malviventi lanciando dei vasi, come racconta Chiara Cicognini che, con il padre Leonardo, è la titolare dell’attività presa di mira: “Siamo grati ai residenti per quanto hanno fatto. Sono stati proprio loro i primi a contattarci e ad allertare le forze dell’ordine. I ladri però sono riusciti ugualmente a far man bassa. Il danno si aggira sui 40mila euro, fra merce rubata e danni strutturali. Tutto si è svolto nell’arco di dieci minuti e, quando siamo arrivati noi, dei malviventi non c’era più alcuna traccia”.

Anna Arietti

Tutti i dettagli in edicola sabato sulla Nuova Provincia di Biella

Articolo precedente
Articolo precedente