La Provincia di Biella > Cronaca > Giuseppe Manna oggi la famiglia torna a casa
Cronaca Circondario Valle Elvo -

Giuseppe Manna oggi la famiglia torna a casa

Due maestre d'asilo accoglieranno i bambini nella foresteria.

Giuseppe Manna

Giuseppe Manna purtroppo non c’è più, ora tutti i pensieri sono rivolti alla sua famiglia. La moglie e i tre figli oggi usciranno dall’ospedale “Degli Infermi” di Biella e faranno ritorno a Occhieppo Inferiore.

Due maestre per accogliere i bambini

Oggi la famiglia arriverà alla foresteria, già pronta per l’accoglienza. Saranno presenti anche due maestre d’asilo: Marina Scaramiglia, di Occhieppo Inferiore, e la maestra Franca Lozia di Occhieppo Superiore. Cercheranno di allietare e far giocare i bimbi.

La sistemazione provvisoria

Oltre ad essere colpita da un grave lutto, per il momento la famiglia di Giuseppe Manna è rimasta anche senza una casa. L’alloggio in cui si è verificato il grave incidente, pur essendo agibile, per adesso non è abitabile. Ma già nelle ore successive al ricovero al Cto del 34enne, è stata trovata una soluzione

Mentre la donna e i bambini si trovavano in osservazione al “Degli Infermi” e l’uomo ancora lottava in Rianimazione, l’amministrazione comunale si è mossa per trovare una sistemazione provvisoria. Già nel corso della notte è stato quindi allestito un alloggiamento nella foresteria di San Clemente.

A breve sarà pronto un appartamento

Nel pomeriggio di ieri, inoltre, l’amministrazione di Occhieppo, con l’aiuto e il supporto dell’Atc, ha individuato un appartamento da mettere a disposizione della donna e dei tre bambini fino a quando non sarà di nuovo abitabile la loro casa di via Mombarone. La delibera per l’emergenza abitativa è arrivata ieri pomeriggio, nel corso di una riunione convocata in via straordinaria.

“Il prossimo passo – spiega il sindaco Monica Mosca – sarà tentare di entrare nel loro appartamento per recuperare qualche mobile, in modo che l’attuale sistemazione abbia un po’ più le sembianze di casa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente