La Provincia di Biella > Cronaca > Gestione illecita di rifiuti, denunciata una persona
Cronaca Basso Biellese -

Gestione illecita di rifiuti, denunciata una persona

Nella giornata di ieri una persona residente in provincia è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Biella per gestione illecita di rifiuti.

Nella giornata di ieri una persona residente in provincia è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Biella per gestione illecita di rifiuti.

Nella giornata di ieri una persona residente in provincia è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Biella per gestione illecita di rifiuti.

Nei giorni scorsi a Cavaglià, nel corso di attività di pattugliamento e controllo del territorio, personale del Comando Stazione di Sordevolo del Corpo forestale dello Stato ha accertato la presenza, all’interno di un cortile limitrofo all’abitazione dell’indagato, di materiali ferrosi di varia natura, tra in quali carcasse di elettrodomestici e di autovetture. Tutto il materiale era depositato e presumibilmente indirizzato ad un’attività di recupero non autorizzata.

“È bene evidenziare – è il commento del comando della Forestale – che l’attività di raccolta e recupero di rifiuti deve essere autorizzata dall’autorità competente in maniera da assicurare che sia svolta conformemente alle previsioni di legge ed in maniera sicura per la salute pubblica”.

I rifiuti rinvenuti, per diverse centinaia di kilogrammi, sono tutti rifiuti speciali non pericolosi. Non sono quindi emerse situazioni di rischio evidenti per la pubblica incolumità. Dei fatti, oltre all’Autorità giudiziaria, è stata anche informata l’Autorità amministrativa competente affinché possa adottare le misure necessarie alla bonifica dell’area.

La gestione illecita di rifiuti, nel nostro ordinamento giuridico, è un reato penale sanzionato con la pena contravvenzionale dell’arresto da tre mesi a un anno o con l’ammenda da duemilaseicento euro a ventiseimila euro se si tratta di rifiuti non pericolosi.

Articolo precedente
Articolo precedente