La Provincia di Biella > Cronaca > Fallisce società dei cofanetti vacanze, albergatrice biellese ci rimette 1500 euro
Cronaca Valli Mosso e Sessera -

Fallisce società dei cofanetti vacanze, albergatrice biellese ci rimette 1500 euro

Per mesi, da giugno al febbraio scorso, ha accettato i clienti che si presentavano con i "cofanetti" vacanze di una società perugina, peccato che nel frattempo l'azienda sia fallita e lei non sia più stata rimborsata.

Per mesi, da giugno al febbraio scorso, ha accettato i clienti che si presentavano con i “cofanetti” vacanze di una società perugina, peccato che nel frattempo l’azienda sia fallita e lei non sia più stata rimborsata.

Per mesi, da giugno al febbraio scorso, ha accettato i clienti che si presentavano con i “cofanetti” vacanze di una società perugina, peccato che nel frattempo l’azienda sia fallita e lei non sia più stata rimborsata.

Si è rivolta ai carabinieri la titolare 52enne di un residence biellese della valle di Mosso, che vanta un credito di circa 1500 euro. Ai militari la donna ha spiegato di aver tentato di contattare i responsabili della ditta che però, nel frattempo, si sarebbero resi irreperibili e irraggiungibili anche telefonicamente.

Alla fine l’amministratore unico e il legale rappresentante della Move Group, entrambi residenti in Umbria, sono stati denunciati per insolvenza fraudolenta. 

Sul sito di “Altroconsumo” nelle scorse settimane sono stati pubblicati alcuni consigli utili per chi fosse ancora in possesso dei cofanetti “RegalOne” e “MoveBox”, commercializzati dalla società dichiarata fallita lo scorso 26 gennaio dal tribunale di Perugia: http://www.altroconsumo.it/vita-privata-famiglia/vacanze/news/cofanetti-regalo-regalone-e-movebox-come-chiedere-il-rimborso

Articolo precedente
Articolo precedente