La Provincia di Biella > Cronaca > Faccia a faccia con la ladra
Cronaca Biella -

Faccia a faccia con la ladra

Scrive su Facebook un messaggio che diventa virale

Faccia a faccia con la ladra pubblica un messaggio su Facebook che diventa virale.

Trova la ladra nella sua auto

Dopo essersi trovata faccia a faccia con una donna che le aveva appena aperto la macchina per rubare, ha lanciato l’allarme su Facebook. “Fate attenzione” ha scritto sul social network, spiegando poi cosa fosse successo nel dettaglio. Un avviso per mettere in guardia i propri conoscenti che in poco tempo è divenuto virale, superando le 500 condivisioni.
«In effetti ha avuto una condivisione inaspettata – conferma la diretta interessata, Annarita, la giovane biellese che ha pubblicato il messaggio -. Ben venga se serve ad evitare ad altri spiacevoli sorprese come questa».
Stando a quanto raccontato dalla donna e a quanto letto in alcuni commenti, infatti, potrebbe anche trattarsi di una persona che in passato si è già resa protagonista di episodi simili.

Il racconto

«Io ho avuto a che fare con lei sabato mattina – racconta Annarita -. Dalla rotonda di Canterino stavo tornando verso il parcheggio del supermercato Famila, in via Rosselli, dove si trovava la mia auto. Ero insieme a un amico. Quando ho notato questa signora che girava attorno alla mia Fiesta, all’inizio non ho collegato. Solo quando l’ho vista chiudere la portiera, ho capito cosa stava succedendo».
La proprietaria dell’auto ovviamente ha quindi chiesto spiegazioni all’intrusa, che però ha fatto finta di niente.
«Ho inveito contro di lei – continua Annarita -, sfido chiunque a mantenere la calma in un contesto del genere. Lei si difendeva dicendo qualcosa tipo “ho solo guardato per lì”. Ma era evidente cosa stesse combinando, anche perché dopo aver frugato dappertutto aveva appoggiato sul sedile del passeggero tutto ciò che aveva trovato prima che la interrompessi. Continuava a ripetere di non aveva fatto nulla, che io e il mio amico eravamo andati lì a darle fastidio. Poi ha iniziato a pronunciare frasi sconnesse e senza senso. A un certo punto ha tirato fuori di essere cieca. Infine è passata agli insulti e alle parolacce».

Ha rubato 30 centesimi

Una vicenda spiacevole per un bottino apparentemente irrisorio: «A prima vista dall’auto alla fine non mancava quasi nulla. Era stato vuotato soltanto il portamonete, dove al massimo ci saranno stati 30 centesimi».
Anche la vettura non sembra aver riportato danni particolari: «Non so bene come abbia fatto ad aprirla – spiega a questo proposito -. Quando ho incontrato questa donna, aveva in mano il tubo che si vede nella foto. Lì per lì sembra quello di un lavandino, non ho idea di cosa sia di preciso. Sulla portiera del passeggero non ci sono particolari segni di manomissione, a parte alcune righette sulla gomma della guarnizione del finestrino. Del resto è una Fiesta di quindici anni fa, probabilmente non è così difficile aprirla».

Alla fine la ladra è sparita

Alla fine dunque la vicenda si è risolta sostanzialmente senza gravi conseguenze, tant’è che la protagonista non si è nemmeno rivolta alle forze dell’ordine: «Terminato il battibecco, ognuno è andato per la propria strada. Io sono risalita in auto e lei è sparita in un nanosecondo, insieme al carrello che aveva con sé. Non ho segnalato l’episodio ai carabinieri perché non mi sembra una cosa così eclatante, però ho deciso di parlarne su Facebook per dire alle persone di stare attente, anche perché mi è stato riferito che la stessa donna è già stata segnalata altrove per casi simili».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente