La Provincia di Biella > Cronaca > Espulso cinese fermato in città
Cronaca Biella Fuori provincia -

Espulso cinese fermato in città

Era arrivato in Italia per studiare, ma non andava a scuola e non lavorava

espulso cinese

Espulso cinese fermato nei giorni scorsi in città dalla polizia.

In Italia per studiare… in teoria

Era arrivato dalla Cina per studiare. E per questa ragione aveva ottenuto un permesso di soggiorno. Peccato che non stesse né studiando né lavorando. A scoprirlo sono stati gli agenti della Questura di Biella, che lo hanno fermato nei giorni scorsi. Il 28enne, proveniente da Alessandria, era a Biella di passaggio.

Espulso, dovrà lasciare il Paese

E’ stato quindi espulso con decreto del prefetto e conseguente ordine del questore di lasciare il territorio nazionale entro sette giorni.
L’Ufficio Immigrazione si sta attivando per effettuare l’accompagnamento diretto, in modo tale da avere certezza che l’uomo faccia ritorno in Cina.

Ufficio Immigrazione parecchio attivo

Questo è solo l’ultimo dei cittadini stranieri presenti irregolarmente sul territorio nazionale scoperti di recente dalle forze dell’ordine. Spesso, quando possibile vengono direttamente accompagnati all’aeroporto di Malpensa, come in questo caso. Altre volte, invece, ci sono più difficoltà. A novembre, ad esempio, fu impossibile espellere un uomo perché la sua compagna era incinta (leggi qui).

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente