La Provincia di Biella > Cronaca > Due caccia a bassissima quota inseguono un “ufo” nei cieli piemontesi
Cronaca Circondario -

Due caccia a bassissima quota inseguono un “ufo” nei cieli piemontesi

Deputati del Pd preannunciano un’interrogazione parlamentare

Un “forte bagliore emanato da un oggetto non identificato che si è poi allontanato alla vista di due aerei probabilmente militari”. E’ quello che sarebbe successo nel cielo sopra Corio, tra il Canavese e le valli di Lanzo, in provincia di Torino secondo la denuncia presentata da alcuni residenti nel paese. L’episodio misterioso si sarebbe verificato il 6 giugno scorso, alle 21.

“L’oggetto volante non identificato emanante forte bagliore dopo aver sorvolato il centro abitato di Corio, si allontanava repentinamente alla vista di due aerei verosimilmente militari”, sostengono gli autori della denuncia. Altre testimonianze raccontano che i due caccia volano talmente bassi da poter notare il chiarore rosso fuoco dei loro motori e secondo altri testimoni, questi avrebbero addirittura aperto il fuoco con i loro cannoni automatici verso la sfera bianca-azzurra.

Sull’ipotetico ufo non ci sono riscontri, ma sulla presenza dei due caccia militari ci sarebbero diverse testimoniante. La deputata Pd Francesca Bonomo e il senatore Pd Mauro Marino, su Facebook, hanno preannunciato un’interrogazione parlamentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente