La Provincia di Biella > Cronaca > Denunciato il brianzolo abbandonato ubriaco
Cronaca Valli Mosso e Sessera -

Denunciato il brianzolo abbandonato ubriaco

Completamente ubriaco aveva riempito i carabinieri  di insulti, tanto che alla fine lo hanno denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. E' l'epilogo della vicenda che ha visto protagonista Andrea M., 33enne residente a Sulbiate, che i militari dell'Arma della stazione di Bioglio - intervenuti insieme al 118 - l'altra notte hanno faticato non poco ad identificare. L'uomo, infatti, era privo di documenti di riconoscimento.

Completamente ubriaco aveva riempito i carabinieri  di insulti, tanto che alla fine lo hanno denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. E’ l’epilogo della vicenda che ha visto protagonista Andrea M., 33enne residente a Sulbiate, che i militari dell’Arma della stazione di Bioglio – intervenuti insieme al 118 – l’altra notte hanno faticato non poco ad identificare. L’uomo, infatti, era privo di documenti di riconoscimento.

Completamente ubriaco aveva riempito i carabinieri  di insulti, tanto che alla fine lo hanno denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

E’ l’epilogo della vicenda che ha visto protagonista Andrea M., 33enne residente a Sulbiate, che i militari dell’Arma della stazione di Bioglio – intervenuti insieme al 118 – l’altra notte hanno faticato non poco ad identificare. L’uomo, infatti, era privo di documenti di riconoscimento.

In piena notte aveva suonato il campanello di casa di una donna di Portula per echiedere di entrare e di essere soccorso, la signora si è spaventata e ha chiamato i carabinieri, che dopo varie peripezie sono riusciti a scoprire chi fosse e a ricostruire quanto successo: qualche ora prima era stato abbandonato a Veglio da alcuni conoscenti, probabilmente stanchi del comportamento dell’uomo, che come detto era completamente ubriaco.

Nel frattempo, grazie alla segnalazione dei familiari preoccupati, anche il commissariato di Monza si era già messo sulle sue tracce.

Articolo precedente
Articolo precedente