La Provincia di Biella > Cronaca > Crac della Biellese, processo rinviato al 28 aprile
Cronaca Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Crac della Biellese, processo rinviato al 28 aprile

Crac della Biellese: se ne riparla in primavera. E' stata rinviata al prossimo 28 aprile l'udienza del processo che vede imputato Older Tescari, ex patron dei bianconeri difeso dall'avvocato Simone Campagnolo, per le presunte note spese fasulle che sarebbero servite a coprire i versamenti di denaro "in nero" ai giocatori tesserati dalla società.

Crac della Biellese: se ne riparla in primavera. E’ stata rinviata al prossimo 28 aprile l’udienza del processo che vede imputato Older Tescari, ex patron dei bianconeri difeso dall’avvocato Simone Campagnolo, per le presunte note spese fasulle che sarebbero servite a coprire i versamenti di denaro “in nero” ai giocatori tesserati dalla società.

Crac della Biellese: se ne riparla in primavera. E’ stata rinviata al prossimo 28 aprile l’udienza del processo che vede imputato Older Tescari, ex patron dei bianconeri difeso dall’avvocato Simone Campagnolo, per le presunte note spese fasulle che sarebbero servite a coprire i versamenti di denaro “in nero” ai giocatori tesserati dalla società.

Stamattina al tribunale di Biella era in programma l’audizione dei primi testimoni, ma, come detto, è stato tutto rimandato ad aprile.

L’accusa è di non aver versato circa 70mila euro di iva nelle stagioni 2007-2008 e 2008-2009 e di “dichiarazione fraudolenta mediante l’uso di fatture o di altri documenti per operazioni inesistenti”. In quel periodo, secondo quanto ricoastruito dai finanzieri, sarebbero state registrate spese false per quasi un milione e mezzo di euro.

Articolo precedente
Articolo precedente