La Provincia di Biella > Cronaca > Colpo da oltre 30mila euro alla Tecnoimpianti di Masserano
Cronaca Circondario -

Colpo da oltre 30mila euro alla Tecnoimpianti di Masserano

Rubano condizionatori, rame, attrezzi e un furgone

allarme ladri

Colpo da oltre 30mila euro alla Tecnoimpianti di Masserano
Mega furto
Oltre venti condizionatori, svariati chili di rame, tutti gli attrezzi delle squadre di tecnici e operai e addirittura un furgone. E’ il bottino del pesantissimo colpo inferto alla Tecnoimpianti di Masserano, ditta specializzata che opera nel settore della climatizzazione dell’aria per installazioni civili ed industriali e nel settore per il trasporto dell’aria.
Il danno, ancora in fase di esatta quantificazione, è notevole: almeno 25-30mila euro, senza considerare il furgone.
Molto probabilmente i ladri hanno agito nella notte di domenica, passando dalla zona boschiva sul retro dell’azienda di via II giugno per non essere visti. E’ una banda di professionisti che sapeva cosa stava facendo: dopo aver usato una scaletta per scavalcare, i ladri hanno disattivato l’antifurto e sono entrati nello stabilimento per fare razzia indisturbati, prima di caricare tutto sul furgone e allontanarsi a bordo di un Iveco Daily acquistato di recente.
I proprietari hanno scoperto quanto successo soltanto all’alba di lunedì mattina, quando hanno trovato due porte forzate e gli uffici completamente sottosopra. I malviventi, infatti, non si sono limitati a rubare: quando si sono accorti della presenza delle telecamere, hanno letteralmente ribaltato i locali alla ricerca del registratore. Una volta trovato il server, hanno rubato pure quello.
L’episodio è stato denunciato ai carabinieri, che ora stanno cercando di fare luce sulla vicenda e capire se il colpo possa essere collegato ad altri commessi nella nostra provincia nelle ultime settimane.
«Spero di riuscire a ritrovare almeno il furgone – è l’amaro commento di Elio Scibelli, 48enne titolare della società -, spesso li abbandonano in giro dopo aver scaricato la refurtiva. Mi auguro di recuperare almeno quello e che sia in buone condizioni. Non ci era mai capitato in passato di ricevere sorprese sgradite come questa. E’ la prima volta che ci fanno un “regalo” così bello…».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente