La Provincia di Biella > Cronaca > Cavaglià piange la morte di Armando Zottarelli
Cronaca Basso Biellese -

Cavaglià piange la morte di Armando Zottarelli

In tanti si sono raccolti nella chiesa di San Michele, a Cavaglià, per salutare Armando Zottarelli, che si è spento improvvisamente lasciando nello sgomento la famiglia e i tanti amici.

In tanti si sono raccolti nella chiesa di San Michele, a Cavaglià, per salutare Armando Zottarelli, che si è spento improvvisamente lasciando nello sgomento la famiglia e i tanti amici.

La comunità locale, quella dei volontari, delle persone che si danno da fare per organizzare momenti solidali o anche di semplice buon divertimento, mercoledì ha dato l’addio a un caro amico, a una persona sempre presente e disponibilie, che sarà molto difficile dimenticare e sostituire.

In tanti si sono raccolti nella chiesa di San Michele, a Cavaglià, per salutare Armando Zottarelli, che si è spento improvvisamente lasciando nello sgomento la famiglia e i tanti amici. Primi tra tutti i volontari della Croce Rossa, dove Armando era quasi di casa da quando, entrato in pensione, aveva tempo libero a sufficienza per dare una mano. Un ricordo è arrivato anche dal Comitato Festa dei Giovani, che ha voluto dedicargli un manifesto di ringraziamento.

Armando Zottarelli lascia nel dolore la moglie Anna Federica, il figlio Daniele con la compagna Martina, i fratelli Bruno e Mirella, ma soprattutto gli anziani genitori Malvina e Aldo, chiamati nonostante l’età avanzata a lottare contro il dolore d’aver perso un figlio.

Articolo precedente
Articolo precedente