La Provincia di Biella > Cronaca > Brucia rifiuti nel salotto di casa arrestato

GDL Casa

Cronaca
0 commenti.

Brucia rifiuti nel salotto di casa arrestato

Ha rischiato di fare danni ingenti

Scritto da: e.ferrari@nuovaprovincia.it

presunta piromane

Brucia rifiuti nel salotto di casa arrestato.

Un gesto folle

Curioso e pericoloso episodio nel fine settimana a Chiavazza, dove un uomo è finito nei guai dopo aver rischiato di fare parecchi danni in un palazzo. L’allarme è scattato verso le 9 del mattino di sabato. I condomini seganalano alla centrale dei pompieri del fumo che esce da un appartamento di Regione Croce. I vigili del fuoco si precipitano a Chiavazza per verificare la situazione e intervenire, ma il padrone di casa, un 42enne, non vuole aprire la porta. Arriva anche la polizia, ma il suo atteggiamento non cambia. Alla fine si decide di vincere la sua ostinazione nell’unico modo apparentemente possibile in quel momento: sfondando la porta.

Ecco come si è’ difeso

Una volta dentro, vigili del fuoco e poliziotti scoprono che l’uomo sostanzialmente sta bruciando dei rifiuti in soggiorno. Su un tavolino, infatti, aveva dato fuoco a pacchetti di sigarette contenitori di vino vuoti e stracci. Il 42enne si è difeso sostenendo che fosse un comportamento normale, un’usanza regionale veneta (tesi ovviamente abbastanza assurda).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente