La Provincia di Biella > Cronaca > Biella piange la morte di Vincenzo Franzone
Cronaca Biella -

Biella piange la morte di Vincenzo Franzone

Un grave lutto per i commercianti, ma soprattutto per i tantissimi biellesi che gli hanno voluto bene. Questo significa per la nostra città la prematura scomparsa di Vincenzo Franzone, il titolare dei negozi "La pelle" di piazza Fiume e del centro commerciale Gli Orsi, morto a soli 63 anni.

Un grave lutto per i commercianti, ma soprattutto per i tantissimi biellesi che gli hanno voluto bene. Questo significa per la nostra città la prematura scomparsa di Vincenzo Franzone, il titolare dei negozi “La pelle” di piazza Fiume e del centro commerciale Gli Orsi, morto a soli 63 anni.

Un grave lutto per i commercianti, ma soprattutto per i tantissimi biellesi che gli hanno voluto bene. Questo significa per la nostra città la prematura scomparsa di Vincenzo Franzone, il titolare dei negozi “La pelle” di piazza Fiume e del centro commerciale Gli Orsi, morto a soli 63 anni.

Poco più di una settimana fa è entrato improvvisamente in coma. Vincenzo, però, non se n’è andato subito, ha dato il tempo alla sua famiglia di “prepararsi” all’ultimo terribile saluto e solo nel tardo pomeriggio di ieri ha smesso di lottare.

Franzone lascia la moglie Renata, le tre figlie, le sorelle e quattro nipotini. Oltre alle tantissime persone che frequentavano i suoi negozi, da sempre amici prima che clienti, per un commerciante che dell’entusiasmo e della disponibilità verso il prossimo aveva fatto uno stile di vita.

Domani sul suo corpo verrà effettuata l’autopsia. Dietro alla scelta di procedere con questo esame, tuttavia, non c’è nessuna recriminazione nei confronti dei medici, che in questi giorni difficili le hanno provate tutte per salvargli la vita, ma solo la volontà di sapere con certezza cosa sia stato a portar via Vincenzo, un uomo buono, una persona che aveva ancora tanto, troppo da dare.

Ampio servizio sulla Nuova Provincia di Biella in edicola mercoledì.

Articolo precedente
Articolo precedente