La Provincia di Biella > Cronaca > Augusto Festa Bianchet pestato a sangue 16 anni fa
Cronaca Biella -

Augusto Festa Bianchet pestato a sangue 16 anni fa

I colpevoli sono ancora senza nome.

Augusto Festa Bianchet veniva pestato a sangue 16 anni fa sotto i portici dell’ex Standa, che oggi portano il suo nome.

Augusto Festa Bianchet, il ricordo della città

Nella giornata di ieri la pagina Facebook della Città di Biella lo ha voluto ricordare con queste parole«Perché lo ricordiamo ogni anno, nell’anniversario della notte in cui fu picchiato a morte senza una ragione? Perché nel recente passato di Biella è difficile pensare a un episodio più buio, più irragionevole, più disumano dell’aggressione ad Augusto Festa Bianchet, che passava le giornate e le notti su un gradino di piazza Vittorio Veneto, che era diventato la sua casa. Accadde il 23 febbraio 2002. Morì in ospedale il 18 marzo. Aveva 54 anni».

Ad oggi nessun colpevole

A distanza di sedici anni i colpevoli della morte di Augusto sono ancora senza nome. Un uomo venne condannato a dieci anni per il concorso nell’omicidio. Era il supertestimone, morto pochi mesi più tardi. Non vennero mai individuati, invece, gli esecutori materiali. Due giovani biellesi furono accusati proprio dal supertestimone (la cui attendibilità venne però messa in dubbio a causa delle diverse versioni fornite nel corso del tempo), ma vennero ritenuti innocenti e assolti dalla Corte d’Assise d’Appello di Torino, al termine dell’iter giudiziario.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente