La Provincia di Biella > Cronaca > Attenzione se siete in viaggio, drammatico incendio sulla tangenziale di Bologna – VIDEO
Cronaca Fuori provincia -

Attenzione se siete in viaggio, drammatico incendio sulla tangenziale di Bologna – VIDEO

Due morti e 40 feriti

Un grave incidente ha bloccato l’autostrada A14 sul raccordo di Casalecchio, tra Bologna Casalecchio e il bivio con la Bologna-Taranto in entrambe le direzioni. Secondo quanto riportato da Sky News24, ci sono 2 morti e 40 feriti.

Un camion che trasportava furgoni si è scontrato un tir cisterna, che conteneva materiale infiammabile. L’incidente ha avuto luogo sul raccordo autostradale, all’altezza di Borgo Panigale, nel tratto lungo il ponte della tangenziale che, secondo le prime fonti, sembrerebbe crollato.

Le concessionarie di auto Fiat e Peugeot che si trovano sotto il ponte a quel punto hanno preso fuoco, causando numerose esplosioni secondarie dei mezzi lì presenti.

Le fiamme si sono poi allargate ad altre auto delle concessionarie che si trovano in via Caduti di Amola, a Borgo Panigale.

AGGIORNAMENTO ORE 16.52 I feriti sono oltre 60, due dei quali trasportati ai centri grandi ustionati di Parma e Cesena. Fra i feriti anche 11 carabinieri e due poliziotti della stradale, che stavano dirigendo il traffico dopo un precedente incidente stradale. Ma il bilancio purtroppo è ancora provvisorio. Investite dalle fiamme anche diverse auto di concessionarie, a loro volta esplose, che si trovano fra la via Emilia e via Caduti di Amola. L’autocisterna che ha preso fuoco trasportava sostanze infiammabili, probabilmente – stando alle prime informazioni – gpl. E’ anche  parzialmente crollato un ponte dell’autostrada.

L’autostrada è stata chiusa tra Bologna Casalecchio e il bivio con la Bologna-Taranto in entrambe le direzioni. Chiuso anche il tratto sulla tangenziale di Bologna, tra Bologna Casalecchio e lo svincolo 3 Ramo verde in entrambe le direzioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente