La Provincia di Biella > Cronaca > Arrivano altri speed check
Cronaca Biella -

Arrivano altri speed check

Presto anche Crevacuore avrà gli speed-check in servizio. «I dispositivi sono arrivati - spiega il sindaco Massimo Toso - l’impresa avrebbe dovuto già iniziare questa settimana ma prima deve chiudere un cantiere in centro Italia. La prossima settimana, tempo permettendo, i lavori partiranno». Sono stati stanziati 17mila euro per dieci apparecchi: «Cinque verranno posizionati lungo via Garibaldi, altri due verso la circonvallazione e tre verso via Matteotti direzione Ailoche - spiega ancora Toso -. L’obiettivo è frenare la velocità e garantire la sicurezza. Ci sono persone che percorrono la provinciale a piedi, sono per lo più anziani e bambini, e vanno tutelati. E’ un’operazione a cui crediamo fortemente, abbiamo stanziato risorse comunali dell’avanzo di amministrazione». L’intervento potrà andare in porto appena dalla Regione arriverà l’approvazione per il passaggio di proprietà della strada. Il Comune ha acquisito dalla Provincia di Biella circa due chilometri di strada: parte della strada provinciale 121 che dal paese porta a Postua fino a Ponte Strona, oltre a un tratto della provinciale 200 dal semaforo fino all’incrocio che va ad Ailoche.

Presto anche Crevacuore avrà gli speed-check in servizio. «I dispositivi sono arrivati – spiega il sindaco Massimo Toso – l’impresa avrebbe dovuto già iniziare questa settimana ma prima deve chiudere un cantiere in centro Italia. La prossima settimana, tempo permettendo, i lavori partiranno».

Sono stati stanziati 17mila euro per dieci apparecchi: «Cinque verranno posizionati lungo via Garibaldi, altri due verso la circonvallazione e tre verso via Matteotti direzione Ailoche – spiega ancora Toso -. L’obiettivo è frenare la velocità e garantire la sicurezza. Ci sono persone che percorrono la provinciale a piedi, sono per lo più anziani e bambini, e vanno tutelati. E’ un’operazione a cui crediamo fortemente, abbiamo stanziato risorse comunali dell’avanzo di amministrazione». L’intervento potrà andare in porto appena dalla Regione arriverà l’approvazione per il passaggio di proprietà della strada. Il Comune ha acquisito dalla Provincia di Biella circa due chilometri di strada: parte della strada provinciale 121 che dal paese porta a Postua fino a Ponte Strona, oltre a un tratto della provinciale 200 dal semaforo fino all’incrocio che va ad Ailoche.

Presto anche Crevacuore avrà gli speed-check in servizio. «I dispositivi sono arrivati – spiega il sindaco Massimo Toso – l’impresa avrebbe dovuto già iniziare questa settimana ma prima deve chiudere un cantiere in centro Italia. La prossima settimana, tempo permettendo, i lavori partiranno».

Sono stati stanziati 17mila euro per dieci apparecchi: «Cinque verranno posizionati lungo via Garibaldi, altri due verso la circonvallazione e tre verso via Matteotti direzione Ailoche – spiega ancora Toso -. L’obiettivo è frenare la velocità e garantire la sicurezza. Ci sono persone che percorrono la provinciale a piedi, sono per lo più anziani e bambini, e vanno tutelati. E’ un’operazione a cui crediamo fortemente, abbiamo stanziato risorse comunali dell’avanzo di amministrazione». L’intervento potrà andare in porto appena dalla Regione arriverà l’approvazione per il passaggio di proprietà della strada. Il Comune ha acquisito dalla Provincia di Biella circa due chilometri di strada: parte della strada provinciale 121 che dal paese porta a Postua fino a Ponte Strona, oltre a un tratto della provinciale 200 dal semaforo fino all’incrocio che va ad Ailoche.

Articolo precedente
Articolo precedente