La Provincia di Biella > Cronaca > Arresti domiciliari per il ragazzo che ha sparato al marocchino di Strona
Cronaca Biella Circondario Fuori provincia -

Arresti domiciliari per il ragazzo che ha sparato al marocchino di Strona

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Vercelli  ha convesso gli arresti domiciliari a Matthew Miller, il ragazzo di Cigliano accusato di aver sparato a Zacaria El Basri, 23 anni, giovane marocchino che vive a sala Biellese.

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Vercelli  ha convesso gli arresti domiciliari a Matthew Miller, il ragazzo di Cigliano accusato di aver sparato a Zacaria El Basri, 23 anni, giovane marocchino che vive a sala Biellese.

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Vercelli  ha convesso gli arresti domiciliari a Matthew Miller, il ragazzo di Cigliano accusato di aver sparato a Zacaria El Basri, 23 anni, giovane marocchino che vive a sala Biellese.

Intanto emergono nuovi inquietanti particolari. Sembra infatti che Miller non abbia sparato durante un inseguimento ma dalla rimessa del cortile di  casa propria che è confinante con la struttura dove il ventenne biellese aveva cercato rifugio.

L’episodio è successo lo scorso weekend  a margine della festa patronale di Sant’Emiliano. Pare che i marocchini, forse quattro, abbiano fatto apprezzamenti verso una ragazza italiana. Gli amici della giovane sono intervenuti ed è scoppiato il finimondo. Sono volati pugni, calci e addirittura sedie. I magrebini si sono dati alla fuga, trovando riparo in un cortile. Qui però sono stati raggiunti dal giovane armato che ha fatto fuoco ferendo Zacaria Baria e il suo amico.

Dopo l’arresto Matthew Miller è stato rinchiuso nel carcere di Billiemme con l’accusa di tentato omicidio. Deteneva una pistola regolarmente denunciata. Intanto sta ogni giorno meglio il 23enne magrebino residente a Strona. Zacaria El Basri è stato colpito da una pallottola all’addome ed è vivo solo per un miracolo. Il proiettile gli ha scheggiato il bacino. Sabato scorso è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico all’ospedale Maggiore di Novara. I medici gli hanno rimosso la pallottola.

Nella sparatoria è stato ferito leggermente anche un secondo marocchino.

Articolo precedente
Articolo precedente