La Provincia di Biella > Cronaca > Aggrediscono un conoscente per sottrargli scarpe e cellulare
Cronaca Biella -

Aggrediscono un conoscente per sottrargli scarpe e cellulare

I due aggressori sono stati individuati e denunciati.

Aggrediscono un conoscente per sottrargli scarpe e cellulare.

Aggrediscono un conoscente per sottrargli scarpe e cellulare

Verso le 15 di ieri pomeriggio un uomo 37enne di origine marocchina si è presentato in Questura per denunciare un’aggressione ai suoi danni avvenuta la sera precedente in piazza Vittorio Veneto. L’uomo è stato derubato delle sue scarpe Nike e del suo cellulare Samsung. I due aggressori, conoscenti della vittima, lo avrebbero anche colpito violentemente con calci fino a buttarlo a terra.

Gli identikit degli aggressori

L’uomo si sarebbe poi ripresentato in Questura verso le 16.30 per comunicare alle autorità che era stato nuovamente fermato dai due aggressori. Questa volta si sarebbero avvicinati a lui in modo minaccioso, nei pressi dell’Esselunga, avendo saputo da un conoscente che la vittima aveva sporto denuncia per l’aggressione subita.

Il marocchino vittima della rapina avrebbe dunque fornito gli identikit dei due aggressori, inoltrati poi al responsabile della sicurezza del supermercato, che si sono poi rivelati fondamentali per l’individuazione dei soggetti.

La cattura

I due uomini, un marocchino e un italiano di di origine nord africana entrambi residenti in provincia di Biella, sono stati quindi individuati dalla sicurezza dell’Esselunga. I due, che erano molto nervosi, sono stati poi perquisiti. Dalla perquisizione sarebbe risultato che avevano con sè alcuni prodotti di cosmesi, tra cui rasoi, deodoranti e creme viso. Nonostante avessero affermato di averli portati da casa, da un riscontro effettuato presso il centro commerciale sarebbe risultato che i prodotti erano invece stati rubati. Il valore complessivo della merce sottratta ammonterebbe a circa 50 euro.

La denuncia

I due aggressori sono stati dunque denunciati per rapina in concorso e tentato furto in concorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente