La Provincia di Biella > Cronaca > Aggredisce una 14enne, messo in fuga dal team di Muay Thai
Cronaca Biella -

Aggredisce una 14enne, messo in fuga dal team di Muay Thai

Voleva rubare il telefonino ad un'adolescente, ma gli è andata molto male. L'ennesimo episodio di microcriminalità è avvenuto martedì sera ai giardini Zumaglini, verso le 20. Un uomo sulla quarantina si è avvicinato ad una 14enne, che stava aspettando la madre seduta su una panchina, e ha tentato di strapparle il cellulare dalle mani insultandola.

Voleva rubare il telefonino ad un’adolescente, ma gli è andata molto male. L’ennesimo episodio di microcriminalità è avvenuto martedì sera ai giardini Zumaglini, verso le 20. Un uomo sulla quarantina si è avvicinato ad una 14enne, che stava aspettando la madre seduta su una panchina, e ha tentato di strapparle il cellulare dalle mani insultandola.

Voleva rubare il telefonino ad un’adolescente, ma gli è andata molto male.

L’ennesimo episodio di microcriminalità è avvenuto martedì sera ai giardini Zumaglini di Biella, verso le 20. Un uomo sulla quarantina si è avvicinato ad una 14enne, che stava aspettando la madre seduta su una panchina, e ha tentato di strapparle il cellulare dalle mani insultandola.

Fortunatamente lì vicino si stavano allenando gli atleti della Muay Thai Biella, che pochi minuti prima avevano già allontanato l’uomo, giunto ad infastidirli con fare aggressivo. Non appena si sono accorti di quanto stava succedendo poco distante, alcuni ragazzi insieme al maestro Gianluca Crepaldi e all’allenatore di kick Nicolò Rulli, hanno soccorso la giovane e messo in fuga l’aggressore.

Su quanto successo sta ora indagando la polizia, impegnata a rintracciare il responsabile.

Articolo precedente
Articolo precedente