La Provincia di Biella > Cronaca > Addio alle ambulanze della Croce Rossa
Cronaca Biella -

Addio alle ambulanze della Croce Rossa

Croce Rossa  è stata tagliata fuori dai servizi di emergenza del 118, le convenzioni per Biella sono state aggiudicate a Croce Blu e Croce Bianca Biellese.

Croce Rossa  è stata tagliata fuori dai servizi di emergenza del 118, le convenzioni per Biella sono state aggiudicate a Croce Blu e Croce Bianca Biellese.

Croce Rossa  è stata tagliata fuori dai servizi di emergenza del 118, le convenzioni per Biella sono state aggiudicate a Croce Blu e Croce Bianca Biellese. In particolare Croce Blu gestiva già l’ambulanza di base, cioè quelle in cui la presenza del personale medico non è prevista. Dal primo settembre, e fino al 31 dicembre, avrà anche l’ambulanza medicalizzata di Biella, come  l’autolettiga h24, disponibile per 24 ore, finora in gestione dalla Croce Rossa di Biella. La CRI perde anche un’ambulanza di base h12 che passa sotto il coordinamento della Croce Bianca.

Sono dei colpi durissimi per il commissariato provinciale CRI, che d’ora in poi interverrà solo con ambulanze estemporanee richieste dalla centrale operativa del 118.

La gara d’appalto è stata indetta dall’Asl di Novara, competente anche per il Pronto Soccorso di Biella. La Croce Blu si è aggiudicata la gara in virtù di un preventivo più basso rispetto a quello della Croce Rossa. Fra dipendenti (una decina) e volontari (oltre 250) della Croce Rossa c’è tanta delusione e anche rabbia.

Mario Monteleone

Ampio servizio domani sulla Nuova provincia di Biella, in edicola a soli 1,20 euro.

Articolo precedente
Articolo precedente