La Provincia di Biella > Attualità > Ultimo abbraccio a Silvia Lena, vittima di un tumore
Attualità Biella -

Ultimo abbraccio a Silvia Lena, vittima di un tumore

Aveva 61 anni

Ultimo abbraccio a Silvia Lena, vittima di un tumore.
Stroncata da un tumore
E’ stato celebrato giovedì nella chiesa parrocchiale di San Paolo il funerale di Silvia Lena, la donna scomparsa martedì scorso all’età di 61 anni, dopo aver perso la sua dura battaglia che l’ha vista protagonista contro un brutto male.
Erano in tanti coloro che, con la loro presenza hanno voluto accompagnarla durante l’ultimo viaggio.
La notizia della sua morte ha destato profondo cordoglio in città, ma soprattutto a Valdengo dove viveva da molti anni con la sua famiglia, come a Cerreto Castello dove dirigeva l’Ufficio postale.
La sua vita è cambiata circa un anno fa quando, dopo essersi sottoposta ad una normale visita medica di routine, aveva scoperto di avere una grave forma tumorale. Da lì in avanti il calvario.
Silvia ha sofferto in silenzio tra alti e bassi, senza voler trasmettere il proprio disagio e il grave malessere a tutti coloro che la circondavano e le volevano bene. Ha saputo affrontare con coraggio e determinazione quel percorso, quella terribile malattia che alla fine purtroppo non le ha lasciato scampo.
Coltivava tante passioni. Oltre alle innumerevoli camminate lungo i verdi luoghi caratteristici del Biellese come ad esempio il parco della Burcina, prediligeva una forte attrazione per il teatro. Era abbonata a tutte le rassegne, da quelle di Biella e Cossato al teatro dialettale di Ponderano.
Aveva un debole anche per l’arte raffigurativa. Seguiva il calendario delle mostre di pittura, anche quelle organizzate fuori porta, era difatti spesso presente nelle raffinate ed importanti gallerie d’arte di Torino e Milano.
Aveva dato il suo importante contributo anche nel sociale. Da tempo faceva parte dell’Associazione Donne Nuove dove, all’interno, si adoperano due gruppi di volontariato: l’Ama ed il gruppo Libellule.
Silvia, ha lasciato nel dolore il marito Sante Tregnago (amico e collega giornalista di Eco di Biella), e le sue due inseparabili figlie, Laura e Giulia con Umberto, la mamma Egle e la sorella Nadia con Roberto.

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente