La Provincia di Biella > Attualità > Traffico anarchico in via Camandona
Attualità Biella -

Traffico anarchico in via Camandona

C'era una volta via Camandona, dritta e senza l'obbligo di dare precedenza. Poi sono arrivati il nuovo ospedale e la prosecuzione di corso 53° Fanteria. E con essi lo "stop" per chi arriva da via Camandona all'incrocio tra le due strade.

C’era una volta via Camandona, dritta e senza l’obbligo di dare precedenza. Poi sono arrivati il nuovo ospedale e la prosecuzione di corso 53° Fanteria. E con essi lo “stop” per chi arriva da via Camandona all’incrocio tra le due strade.

C’era una volta via Camandona, dritta e senza l’obbligo di dare precedenza. Poi sono arrivati il nuovo ospedale e la prosecuzione di corso 53° Fanteria. E con essi lo “stop” per chi arriva da via Camandona all’incrocio tra le due strade.

Gli automobilisti, però, in questi giorni sembrano far fatica ad abituarsi alla novità, come dimostra l’incidente avvenuto a pochi giorni dall’apertura del tratto che conduce all’ospedale.

Ora anche l’ex consigliere comunale Antonio Montoro ha voluto segnalare la situazione.

“Da sempre – spiega – gli automobilisti che percorrevano via Camandona avevano la precedenza. Da alcuni mesi è stata cambiata la segnaletica imponendo lo stop all’incrocio con corso 53° Fanteria. Purtroppo i lavori effettuati nella via hanno cancellato parte della segnaletica. Non è raro vedere in questi giorni automobilisti che saltano lo stop creando situazioni di vero pericolo”.

Una questione che Montoro vorrebbe veder affrontata al più presto: “Chiedo all’assessore competente e al sindaco di Biella di intervenire immediatamente per rendere ben visibile agli automobilisti l’incrocio, la segnaletica stradale orizzontale e verticale. Facciamo in modo che i segnali di stop siano visibili anche nelle giornate di pioggia, tutto questo per evitare situazioni di forte pericolo”.

Articolo precedente
Articolo precedente