La Provincia di Biella > Attualità > Strage di torte continuano i ritiri di dolci
Attualità Biella Circondario -

Strage di torte continuano i ritiri di dolci

Il Ministero della Salute indica altri prodotti da non consumare

Strage di torte: continuano i ritiri di dolci. Il Ministero della Salute indica altri prodotti da non consumare

Strage di torte: continuano i ritiri di dolci

E’ una vera strage… continuano i ritiri dal mercato dei prodotti della ditta Stabinger di Bolzano, distribuiti un po’ in tutta Italia. La stessa ditta è vittima di questa situazione, in quanto il rischio (ipotetico) di presenza di frammenti metallici nei dolci deriva dalla lavorazione di un fornitore di grassi vegetali. Non quindi dalle linee della ditta dolciaria.

Il fornitore ha dovuto diramare un’allerta perché si è accorto che pezzi ferrosi potevano essere finiti nel grasso. Dopo precedenti ritiri di prodottiora il Ministero della salute ha diffuso avvisi di richiamo relativi ai sotto elencati dolci

Tortine: alla ricotta, al cioccolato, alla ricotta e fragola, al limone, alle mele de Sudtirolo.

Trancetto ai lamponi,

Trancio: alla ricotta, alla ricotta e fragola, ai frutti di bosco, ai lamponi, alla frutta “Fantasia”.

Strudel di mele con pasta frolla.

Torta ai lamponi, Torta ai frutti di bosco.

Snack di Strudel alla pasta,

Trancetti alla ricotta, Trancetti al lampone, Gran tris tiramisu, ricotta, sacher, Trancetti al lampone e Gran tris frutta”.

Tutti per la possibile presenza di frammenti metallici.

“La problematica riscontrata – evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” che ha rilanciato l’allerta – sarebbe stata causata da possibile presenza di prodotti metallici all’interno dei dolci per via dell’utilizzo di alcuni grassi vegetali. Lo stesso produttore ha invitato i consumatori a non mangiare in alcun modo i prodotti interessati e di portarli dove sono stati acquistati per il rimborso”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente