La Provincia di Biella > Attualità > Stefano Ceretti espone a Londra
Attualità Biella -

Stefano Ceretti espone a Londra

"La sala che ospita la sede del gruppo - racconta Ceretti - era gremita di appassionati provenienti da tutto il nord-ovest londinese e non solo; l’evento si è suddiviso in due momenti: una prima parte di proiezione di audiovisivi in cui ho riassunto i miei scatti degli ultimi anni e una seconda parte di commento di stampe fotografiche selezionate per l’occasione (in mezzo l’immancabile pausa per il thè serale!). La grande interazione tra il pubblico ed il sottoscritto è stata la nota distintiva di una serata che si è protratta (con lo stupore del direttivo del gruppo) oltre l’orario previsto per darmi tempo di rispondere a tutte le domande e curiosità.

“La sala che ospita la sede del gruppo – racconta Ceretti – era gremita di appassionati provenienti da tutto il nord-ovest londinese e non solo; l’evento si è suddiviso in due momenti: una prima parte di proiezione di audiovisivi in cui ho riassunto i miei scatti degli ultimi anni e una seconda parte di commento di stampe fotografiche selezionate per l’occasione (in mezzo l’immancabile pausa per il thè serale!).

La grande interazione tra il pubblico ed il sottoscritto è stata la nota distintiva di una serata che si è protratta (con lo stupore del direttivo del gruppo) oltre l’orario previsto per darmi tempo di rispondere a tutte le domande e curiosità.

Martedì 10 febbraio si è tenuta a Londra, nella sede della storica (fondata nel 1937, una delle più vecchie della capitale) Hampstead Photographic Society, una serata di fotografia cui è stato invitato come ospite Stefano Ceretti e durante la quale ha mostrato i suoi lavori e ne ha discusso con i presenti.

“La sala che ospita la sede del gruppo – racconta Ceretti – era gremita di appassionati provenienti da tutto il nord-ovest londinese e non solo; l’evento si è suddiviso in due momenti: una prima parte di proiezione di audiovisivi in cui ho riassunto i miei scatti degli ultimi anni e una seconda parte di commento di stampe fotografiche selezionate per l’occasione (in mezzo l’immancabile pausa per il thè serale!).

La grande interazione tra il pubblico ed il sottoscritto è stata la nota distintiva di una serata che si è protratta (con lo stupore del direttivo del gruppo) oltre l’orario previsto per darmi tempo di rispondere a tutte le domande e curiosità.

Le molte lodi ai miei lavori (definiti dal Presidente del gruppo “diretti ed emozionanti”) non hanno fatto altro che rendermi, ovviamente, felicissimo e soddisfatto, in virtù anche del confronto con un pubblico molto differente per usi e costumi da quello che è solito apprezzare i miei scatti.

Ma in terra anglosassone ho fatto anche altro: domenica 8, nel pomeriggio, ho tenuto una sessione di scatti #FEELPEOPLE a Camden Town fermando (grazie al preziosissimo aiuto di Cristina e Nicola, i miei amici ormai londinesi d’adozione che mi hanno ospitato a casa loro) le persone in strada e fotografandole dopo aver spiegato loro il mio progetto. Ottimo il successo delle due ore di “shooting”, con soggetti incredibili che ora fanno parte delle mie gallerie di immagini”.

Articolo precedente
Articolo precedente