La Provincia di Biella > Attualità > Nostro figlio è morto ma mia moglie è salva
Attualità Biella -

Nostro figlio è morto ma mia moglie è salva

La toccante lettera di un giovane biellese

Nostro figlio è morto ma mia moglie è salva.

Una lettera toccante

Pubblichiamo la toccante lettera di un giovane biellese che ha vissuto una perdita terribile, quello del figlio che sua moglie Martina portava in grembo da sette mesi.

Le parole di Norman

Dsidero ringraziare tutto il personale dell’Ospedale di Biella del reparto Ostetricia / Ginecologia e di Sala Parto. Il giorno 16/02/2018 io e mia moglie abbiamo perso il nostro bambino al settimo mese di gravidanza inoltrato, il personale Medico e Sanitario non ha potuto fare nulla se non salvare la vita a mia moglie in quanto ha corso grandi rischi a causa di complicazioni. L’organizzazione e la prontezza del personale mi hanno permesso di poter riabbracciare mia moglie.

Un dolore immenso per la perdita di Ludovico

Il nostro dolore è tanto, ma non ci siamo sentiti soli grazie all’umanità e professionalità di queste persone che tra tante polemiche ogni giorno danno il meglio di sé. Un grazie di cuore in memoria del nostro piccolo principe Ludovico.
Norman e Martina

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente