La Provincia di Biella > Attualità > Nonostante le polemiche degli ultimi tempi l’Asl di Biella raggiunge gli obiettivi
Attualità Biella -

Nonostante le polemiche degli ultimi tempi l’Asl di Biella raggiunge gli obiettivi

La conferenza dei sindaci approva all’unanimità i risultati della Direzione Generale

Dopo un primo momento di confronto con la rappresentanza si è svolta la conferenza dei sindaci: in questa circostanza sono state illustrate dai vertici aziendali le principali attività portate avanti dall’Asl di Biella negli ultimi tre anni per far crescere l’ospedale. Una analisi che è soprattutto un voler rendere conto dei risultati ottenuti sulla base degli obiettivi inseriti nella strategia aziendale: un piano condiviso e approvato all’inizio del mandato sempre dagli stessi rappresentanti del territorio.

Illustrato il funzionamento dell’ospedale

Durante la conferenza il direttore sanitario e il direttore amministrativo hanno anche illustrato più da vicino l’organizzazione aziendale e il funzionamento dell’ospedale, delineando le procedure che vengono utilizzate per assicurare qualità e sicurezza, ma anche le misure adottate, sulla base delle norme in vigore, per prevenire fenomeni di corruzione e garantire trasparenza.

Il sito aziendale rispetta al 100% gli indicatori

L’Asl di Biella in questi mesi ha lavorato per fare in modo che il proprio sito aziendale potesse rispondere a pieno a tutti i requisiti previsti dalla bussola della trasparenza. Un obiettivo raggiunto e che ha permesso al portale di ottenere il 100 %, con 80 indicatori su 80 rispettati.

Soddisfazione del Direttore Generale Bonelli

 “Siamo molto soddisfatti – sottolinea il DG dell’Asl Bi Gianni Bonelli – che la rappresentanza abbia approvato con voto unanime gli obiettivi assegnati. I risultati raggiunti sono frutto del lavoro portato avanti dagli operatori che lavorano per l’Asl di Biella: i nostri dipendenti hanno mostrato attenzione e dedizione nel promuovere una strategia di cambiamento che in questi ultimi tre anni ha portato l’ospedale a crescere, contribuendo a renderlo sempre più riconosciuto in ambito regionale ed extra regionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente