La Provincia di Biella > Attualità > Non si riesce a sistemare la funicolare
Attualità Biella -

Non si riesce a sistemare la funicolare

Lavori in alto mare

Non si riesce a sistemare la funicolare

L’obiettivo dichiarato era quello di concludere l’intervento entro le festività pasquali. I lavori infatti erano iniziati l’11 marzo scorso e alla società Maspero erano state concesse sei settimane di tempo per la definitiva sistemazione della Funicolare del Piazzo: tre settimane per operare su una linea e le restanti tre sull‘altra. A tutt‘oggi i tecnici non sono riusciti ancora a risolvere definitivamente i problemi di una sola delle due. La società infatti sta ancora operando sulla linea 2, quella rivelatasi più problematica, perchè durante le operazioni sono emersi ulteriori inconvenienti oltre a quelli già evidenziatisi nel corso dei primi mesi di attività.
Se è vero che fino ad oggi l’amministrazione comunale non ha ancora “preso in consegna” l’impianto e quindi non ha autorizzato alcun pagamento alla Maspero, d’altra parte il danno d’immagine per la giunta cittadina continua a essere pesante, ancor più in questo periodo di campagna elettorale.
L’ultimo inatteso stop si è verificato domenica 14 quando l’unico ascensore funzionante, il numero 1, si è nuovamente bloccato provocando l’interruzione del servizio. Allora la domanda in questione rimane sempre la stessa: quanto bisognerà attendere ancora per la piena operatività del nuovo collegamento? Al momento la risposta non c’è. Quello che è dato sapere è che nei prossimi giorni ci sarà l’ennesimo incontro tra comune e tecnici per fare il punto della situazione e stilare un secondo cronoprogramma nella speranza che sia quello certo e soprattutto definitivo.
In atteso ricordiamo che il collegamento con il Piazzo, articolato come detto su un solo ascensore, è aperto dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 8,15, dalle 10 alle 10,30, dalle 12 alle 13,15, dalle 15,45 alle 16,15 e dalle 18,15 fino al termine del servizio. Nei fine settimana invece la cabina è attiva come di consueto dalle 7 alle 2 il sabato e dalle 7 alle 24 la domenica.
Completamente diversa invece è la situazione in Piazza Falcone. Nei giorni scorsi è stata completata la prima parte dei lavori per la rimessa a nuovo degli spazi e dei servizi dedicati al mercato trisettimanale che l’area ospita il lunedì, il giovedì e il sabato. Il primo intervento riguardava l’allacciamento alla rete fognaria dello stabile che ospita i bagni, oggetto a partire da questi giorni della seconda parte dei lavori.

Nel frattempo è stata fissata una data per la prova tecnica sui pozzetti che consentono di fornire l’energia elettrica alle bancarelle. A partire da lunedì 13 maggio e fino a venerdì 17 sarà effettuato un “sondaggio” su cinque allacciamenti, per valutare modi e tempi in cui intervenire. Il cantiere aprirà alle 14,30, al termine del primo mercato settimanale, e sarà chiuso in tempo per quello del sabato. Saranno undici gli operatori coinvolti per il solo mercato del giovedì a cui sarà assegnata provvisoriamente un’altra postazione. «Saranno avvertiti direttamente dalla polizia municipale, anche per gestire gli spostamenti previsti per il mercato del 16 maggio – spiega l’assessore al commercio Stefano La Malfa. – Dopo questa prova si faranno valutazioni sulle modalità con cui proseguiranno i lavori, di concerto con gli operatori, alla luce delle tempistiche e delle variabili sperimentate sul campo».

Ti potrebbe interessare questo articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente