La Provincia di Biella > Attualità > Movida violenta, la municipale è pronta a fare la propria parte
Attualità Biella -

Movida violenta, la municipale è pronta a fare la propria parte

La movida biellese sembra proprio non volerne sapere di calmarsi un po’. In una sola notte sono stati due gli interventi delle forze dell’ordine nel quartiere Riva di Biella.

La movida biellese sembra proprio non volerne sapere di calmarsi un po’. In una sola notte sono stati due gli interventi delle forze dell’ordine nel quartiere Riva di Biella.

La movida biellese sembra proprio non volerne sapere di calmarsi un po’. In una sola notte sono stati due gli interventi delle forze dell’ordine nel quartiere Riva di Biella.

Questi  episodi di litigi e violenza fanno tornare di stretta attualità il problema della sicurezza notturna nel weekend, soprattutto in una zona in cui si concentrano i principali locali della movida biellese. In un post pubblicato su Facebook, il Sulpl di Biella (sindacato di Polizia Municipale) afferma: «Siamo pronti a scendere il campo».

«Stiamo aspettando – spiega il responsabile locale Alessio Averono –  di essere convocati dall’assessore comunale Stefano La Malfa per vedere se c’è la possibilità di rioganizzare un servizio con un progetto mirato. Cercheremo  di intervenire celermente, mettere in campo pattuglie nel più breve tempo possibile. Speriamo di trovarci al più presto con l’Amministrazione e il nuovo comandante, per discutere di questa possibilità e mettere in campo le risorse necessarie per un controllo specifico notturno in quella zona della città».

E la convocazione è arrivata. L’incontro è in programma venerdì e già dopo questo primo confronto potrebbbero concretizzarsi delle soluzioni provvisorie in attesa di riorganizzare tutti i turni.

Nel frattempo alcuni agenti di Polizia Locale hanno già iniziato a seguire dei corsi di difesa personale: «Abbiamo chiesto di effettuare dei  corsi di formazione – prosegue Averono – utili per approntare in qualsiasi momento il servizio. Li stiamo facendo».

Ulteriori dettagli sulla Nuova Provincia di Biella in edicola oggi.

Articolo precedente
Articolo precedente