La Provincia di Biella > Attualità > Movida, nelle notti biellesi fa il suo esordio la municipale
Attualità Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Fuori provincia Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Movida, nelle notti biellesi fa il suo esordio la municipale

Fa il suo esordio venerdì 19 dicembre il servizio delle pattuglie notturne della polizia municipale in città. Le date già previste per l'uscita degli agenti sono quattro: venerdì 19, appunto, sabato 20 e venerdì 26 e sabato 27 nel fine settimana successivo.

Fa il suo esordio venerdì 19 dicembre il servizio delle pattuglie notturne della polizia municipale in città. Le date già previste per l’uscita degli agenti sono quattro: venerdì 19, appunto, sabato 20 e venerdì 26 e sabato 27 nel fine settimana successivo.

Fa il suo esordio domani, venerdì 19 dicembre, il servizio delle pattuglie notturne della polizia municipale in città. Le date già previste per l’uscita degli agenti sono quattro: venerdì 19, appunto, sabato 20 e venerdì 26 e sabato 27 nel fine settimana successivo. E il lavoro si concentrerà nelle strade della cosiddetta “movida”, ovvero soprattutto nella zona di Riva.

«Era un impegno che avevamo preso fin dalla campagna elettorale – sottolinea l’assessore Stefano La Malfa -. Con la collaborazione di tutti, dal personale al nuovo comandante Migliorini, e con il coinvolgimento anche del sindaco Cavicchioli che è intervenuto in prima persona, istituiamo questo servizio, che vuol essere una presenza discreta per offrire più sicurezza, ferme restando le peculiarità di tutela dell’ordine pubblico, che sono in capo alle forze dell’ordine».

Le prime due settimane serviranno anche a rendersi conto sul campo della situazione e delle effettive necessità. «Sono dati che ci saranno utili per impostare il lavoro per il 2015 – aggiunge La Malfa -, per quando abbiamo in mente una ristrutturazione più generale del servizio. Capire quali siano gli orari in cui è più utile il presidio o il numero di persone necessarie fornirà dettagli importanti per programmare il nostro impegno».

Articolo precedente
Articolo precedente