La Provincia di Biella > Attualità > La storia bellissima del postino Davide
Attualità Biella -

La storia bellissima del postino Davide

Oggi vi raccontiamo la storia del postino Davide. Una storia bellissima. Davide, questa mattina, ha perso la sua piccola stampante portatile in via Marconi. La stampante portatile è quell'aggeggio dal quale escono gli avvisi, tipo scontrini, che troviamo nella buca delle lettere.

Oggi vi raccontiamo la storia del postino Davide. Una storia bellissima. Davide, questa mattina, ha perso la sua piccola stampante portatile in via Marconi. La stampante portatile è quell’aggeggio dal quale escono gli avvisi, tipo scontrini, che troviamo nella buca delle lettere.

Oggi vi raccontiamo la storia del postino Davide. Una storia bellissima. Davide, questa mattina, ha perso la sua piccola stampante portatile in via Marconi. La stampante portatile è quell’aggeggio dal quale escono gli avvisi, tipo scontrini, che troviamo nella buca delle lettere.

Un signore vede per terra la stampante di Davide e, invece di portarla alla polizia municipale o ai carabinieri, la consegna alla nostra redazione di via Vescovado. “Trovatelo voi il proprietario”, ci intima.

Detto fatto. L’appello viene lanciato prima sul sito e poi su Facebook. Un’ora dopo il postino Davide si fa vivo e reclama la sua stampante.

Qual è la morale di questa storia? La morale, cari lettori e cari inserzionisti, è che abbiamo costruito insieme a voi una comunità straordinaria. Il giornale ha oltre 20mila lettori. Il sito registra una media di 15mila utenti al giorno. Su Facebook siamo in 30mila. E su WhatsApp siamo già in 2mila. E presto partiranno altre iniziative.

Qualcuno, questa mattina, ha commentato su Facebook, con ironia, che la notizia della stampante persa dal postino Davide è degna di Canale 5… Lasciamo volentieri a Canale 5, alla Stampa, al Corriere della Sera e a certi tronfi colleghi la Grande Informazione. Noi siamo felici così. Perché noi, oltre a fare informazione, siamo capaci di aiutare il postino Davide. E questa per noi, che ci sentiamo parte integrante di una comunità locale, è una cosa unica e straordinaria.

mdn

 

 

Articolo precedente
Articolo precedente