La Provincia di Biella > Attualità > La Croce Blu cerca volontari
Attualità Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

La Croce Blu cerca volontari

Ultimi giorni per diventare volontari soccorritori della Croce Blu. Scade questa settimana il termine per iscriversi al corso di formazione organizzato dall’associazione, rivolto a tutti coloro che vogliano prestare un servizio di aiuto la collettività, almeno una volta a settimana. «La durata del percorso – spiega Fabio Zanta, responsabile del servizio di formazione - sarà di circa due mesi».

Ultimi giorni per diventare volontari soccorritori della Croce Blu. Scade questa settimana il termine per iscriversi al corso di formazione organizzato dall’associazione, rivolto a tutti coloro che vogliano prestare un servizio di aiuto la collettività, almeno una volta a settimana. «La durata del percorso – spiega Fabio Zanta, responsabile del servizio di formazione – sarà di circa due mesi».

Ultimi giorni per diventare volontari soccorritori della Croce Blu. Scade questa settimana il termine per iscriversi al corso di formazione organizzato dall’associazione, rivolto a tutti coloro che vogliano prestare un servizio di aiuto la collettività, almeno una volta a settimana. «La durata del percorso – spiega Fabio Zanta, responsabile del servizio di formazione – sarà di circa due mesi».

Un totale perciò di 50 ore, suddivise in appuntamenti con cadenza bisettimanale. Le lezioni comprenderanno sia lo studio teorico, sia momenti di esercitazione pratica. Al termine sarà poi previsto un esame d’idoneità, superato il quale si potrà accedere ad un tirocinio finale di altre 100 ore, il cui scopo è l’inserimento del volontario nell’equipaggio. La Croce Blu è una onlus nata nel 1997 a Donato, con il nome di “Pubblica Assistenza Volontari del Soccorso Valle Elvo”.

Negli anni però, ha iniziato ad affermarsi come importante associazione di mutuo soccorso, al punto di creare, oltre che l’attuale sede a Biella, altre centrali operative a Trivero, Gattinara e Montalto Dora. «Oggi – prosegue Fabio Zanta – grazie forse alle convenzioni stipulate con il 118, c’è stato un forte aumento delle richieste. Per questo motivo siamo stati spinti ad organizzare un altro corso in meno di un anno».

La formazione permetterà di accedere ai ruoli di operatore di sede, operatore sanitario a bordo dei mezzi (per servizi non urgenti o nell’ambito del servizio 118), nonché soccorritore per eventi sportivi e manifestazioni. Basterà essere maggiorenne ed in buona salute. Inoltre si tratta di un corso totalmente gratuito, che segue gli standard formativi previsti dal sistema sanitario regionale. Al termine verrà perciò rilasciato un attestato di qualifica, che sarà valido anche per prestare servizio presso altri enti. Fabio Zanta esprime profonda soddisfazione: «Al momento abbiamo circa 25 iscritti, perciò le nostre aspettative non sono state deluse. Ma ci rende soprattutto felici che le richieste siano aumentate rispetto al passato. Questo non soltanto per la crescita della nostra associazione, ma perché è davvero importante che molte persone desiderino dedicare il loro tempo libero a servizio della collettività».

Marco Comero

Articolo precedente
Articolo precedente