La Provincia di Biella > Attualità > Iscrivetevi al gruppo WhatsApp della Nuova Provincia di Biella
Attualità Biella -

Iscrivetevi al gruppo WhatsApp della Nuova Provincia di Biella

Iscrivetevi al gruppo WhatsApp della Nuova Provincia di Biella e sarete sempre informati in tempo reale sulle notizie del territorio. Aderire  è semplicissimo, basta inviare un messaggio al numero 335.6401203 con la scritta “Voglio iscrivermi” e si entra subito nella community del giornale.

Iscrivetevi al gruppo WhatsApp della Nuova Provincia di Biella e sarete sempre informati in tempo reale sulle notizie del territorio. Aderire  è semplicissimo, basta inviare un messaggio al numero 335.6401203 con la scritta “Voglio iscrivermi” e si entra subito nella community del giornale.

Iscrivetevi al gruppo WhatsApp della Nuova Provincia di Biella e sarete sempre informati in tempo reale sulle notizie del territorio. Aderire  è semplicissimo, basta inviare un messaggio al numero 335.6401203 con la scritta “Voglio iscrivermi” e si entra subito nella community del giornale.

L’iniziativa ha già raccolto quasi 2mila adesioni. Non si tratta di un vero e proprio gruppo, ma di una lista broadcast. Con questo sistema i destinatari  ricevono dalla nostra redazioni le breaking news, possono rispondere e commentare, ma i loro messaggi   saranno visibili solo a noi. E ciò per evitare che i cellulari impazziscano con centinaia di notifiche.

“WhatsApp – spiega il direttore Massimo De Nuzzo –  consentirà un dialogo immediato e costante fra il giornale e i lettori. Noi forniremo con garbo le notizie dell’ultima ora, al massimo un paio al giorno, mentre i lettori potranno inviarci segnalazioni,  fotografie, video e anche auguri o anniversari. Dopo il sito e Facebook non poteva mancare questo strumento di comunicazione, ormai utilizzato da tutti, che ci auguriamo possa avvicinare ancora di più la gente al giornale.

“L’obiettivo – prosegue Massimo De Nuzzo – è quello di rendere sempre più attivo il ruolo dei lettori. I tempi in cui i giornali di facevano chiusi in torri d’avorio sono finiti. I lettori sono sempre più utenti, che hanno voglia di interagire e di fare sentire la propria voce. Inoltre, WhatsApp è uno strumento agile per inviare foto, video e messaggi alla redazione”.

Articolo precedente
Articolo precedente