La Provincia di Biella > Attualità > Ho vinto la mia battaglia contro un tumore
Attualità Biella -

Ho vinto la mia battaglia contro un tumore

Il racconto di Luca Stecchi

Ho vinto la mia battaglia contro un tumore.
Il racconto di Luca Stecchi
Ho combattuto con coraggio e determinazione contro una malattia il cui solo nome farebbe paura a chiunque, un carcinoma alla tiroide con metastasi. Adesso il peggio è passato e guardo al futuro con grande speranza e ottimismo, facendo del tumore un’opportunità per realizzare nuovi progetti a favore della ricerca».
A parlare è Luca Stecchi, poeta e scrittore biellese, ex presidente della Pro Loco di Biella, da molti anni attivo nel volontariato locale come membro del direttivo Avis comunale e provinciale nonchè fondatore dell’associazione culturale Fucina Territoriale Biellese. «Ho sempre avuto problemi di tiroide fin da ragazzino – continua Stecchi – Nei mesi scorsi durante i controlli di routine mi è stato trovato il diabete un po’ alto. Da lì ho fatto alcuni esami di approfondimento, tra i quali un’ecografia alla tiroide che ha portato alla scoperta di un nodulo sospetto. A seguire una biopsia e il “verdetto” del tutto inaspettato: un carcinoma alla tiroide con metastasi.
«In quei momenti ti senti il mondo crollare addosso, e pensare al peggio faceva parte della quotidianità – continua Stecchi – Il 20 giugno mi sono sottoposto all’operazione presso l’ospedale Mauriziano di Torino e ai successivi interventi di radio iodio, radioterapia e post controlli. Nonostante il calvario di quei momenti sono stato fortunato ad avere al mio fianco il Fondo Edo Tempia come supporto psicologico, ho riscoperto la preghiera, grazie all’oratorio di San Filippo e al gruppo di Vigliano, ho conosciuto e condiviso il mio dolore con altre persone che si trovavano ad affrontare la mia stessa esperienza. Tutto questo mi è servito a trovare il mio equilibrio, la mia stabilità emotiva. Oggi, se mi guardo indietro, vedo nella malattia delle nuove opportunità».
Da qui la volontà di ripartire e realizzare alcune iniziative a favore della ricerca. «Il prossimo 8 dicembre l’associazione Fucina sarà al Mercatino degli Angeli di Sordevolo per raccogliere, grazie ad alcuni giochi, denaro da devolvere al Fondo Edo Tempia per aiutare le famiglie dei malati oncologici – conclude – Ma la vera svolta avrà luogo con l’inizio del 2019, con la nascita di una nuova associazione la cui finalità sarà quella di raccogliere fondi da destinare alla ricerca. Progetto, quest’ultimo, che unisce la mia esperienza nel campo associativo con ciò che ho vissuto negli ospedali. Il progetto vedrà la collaborazione di Arianna Quartesan, ballerina nota al pubblico per aver ballato nei concerti di Vasco Rossi e alla Scala e dell’astrofisica Sara Garino. Verranno infine realizzate altre iniziative legate ai testi delle mie poesie, che verranno musicati e donati in beneficenza».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente