La Provincia di Biella > Attualità > Hai un problema? #segnalaloaBiella
Attualità Biella -

Hai un problema? #segnalaloaBiella

Un sistema di segnalazione dei problemi via Facebook, nonchè un protocollo per dare risposte in tempi certi, e un canale WhatsApp per chiedere informazioni o interventi al Comune anche attraverso il servizio di messaggistica via smartphone: sono due dei tasselli del puzzle dell'Agenda Digitale di Biella che l'assessore alla trasparenza Fulvia Zago introduce come servizi a disposizione dei cittadini.

Un sistema di segnalazione dei problemi via Facebook, nonchè un protocollo per dare risposte in tempi certi, e un canale WhatsApp per chiedere informazioni o interventi al Comune anche attraverso il servizio di messaggistica via smartphone: sono due dei tasselli del puzzle dell’Agenda Digitale di Biella che l’assessore alla trasparenza Fulvia Zago introduce come servizi a disposizione dei cittadini.

Un sistema di segnalazione dei problemi via Facebook, nonchè un protocollo per dare risposte in tempi certi, e un canale WhatsApp per chiedere informazioni o interventi al Comune anche attraverso il servizio di messaggistica via smartphone: sono due dei tasselli del puzzle dell’Agenda Digitale di Biella che l’assessore alla trasparenza Fulvia Zago introduce come servizi a disposizione dei cittadini.

Il primo funziona attraverso la pagina Facebook già attiva da poco più di un mese. Attraverso la fanpage “Città di Biella” i cittadini che hanno un profilo sul social network possono scrivere un messaggio, segnalando situazioni che richiedono attenzione o domandando informazioni sui servizi comunali. Inviando un post sulla pagina e contrassegnandolo con l’hashtag #segnalaloaBiella, parola chiave che renderà più facile rintracciare i messaggi, viene attivata una segnalazione che raggiungerà gli uffici demandati ad affrontare quel particolare problema (ad esempio l’ufficio strade per una buca sull’asfalto o la polizia municipale per una questione di traffico).

Non solo: la segnalazione riceverà una risposta in ogni caso, sia che si tratti di un problema risolvibile o di una questione non pertinente. «E, coerentemente con le migliori pratiche aziendali di customer care – spiega Fulvia Zago – il cittadino sarà informato in tempi certi sullo stato della pratica. Entro al massimo un giorno lavorativo la segnalazione sarà presa in carico. La prima risposta riguarderà la fattibilità e, in base a quanto tempo occorre per risolvere il problema, sarà inviato anche un messaggio a soluzione trovata».

Il cittadino potrà seguire sullo stesso canale in cui ha inviato la segnalazione il percorso di risoluzione dei problemi. «E per approfondimenti – aggiunge Fulvia Zago – potrà in ogni momento fare una verifica con gli uffici interessati semplicemente comunicando il numero di protocollo assegnato con la presa in carico».

A gestire il flusso di segnalazioni è principalmente l’Ufficio relazioni con il pubblico di Palazzo Oropa, che a sua volta riceverà i messaggi dell’altro nuovo canale, quello attivato su WhatsApp. Inviando un sms attraverso il servizio di messaggistica sul numero 360.1075737, la segnalazione seguirà gli stessi canali e le medesime tempistiche. Il numero e la app sono attivi negli orari di apertura dell’Urp, ovvero lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 8,30 alle 12 e dalle 14,15 alle 16 e il giovedì con orario continuato dalle 8,30 alle 16.

Articolo precedente
Articolo precedente