La Provincia di Biella > Attualità > Guerra ai parcheggi selvaggi e all’inciviltà
Attualità Biella -

Guerra ai parcheggi selvaggi e all’inciviltà

La parola d'ordine è “rispetto e civiltà”. Due concetti cardine per  rendere la città più ordinata e attenta alle regole del codice della strada. Un obiettivo che verrà raggiunto con una presenza più capillare dei vigili sulle strade dove verranno aumentati i controlli per scoraggiare chi si comporta in maniera scorretta.

La parola d’ordine è “rispetto e civiltà”. Due concetti cardine per  rendere la città più ordinata e attenta alle regole del codice della strada. Un obiettivo che verrà raggiunto con una presenza più capillare dei vigili sulle strade dove verranno aumentati i controlli per scoraggiare chi si comporta in maniera scorretta.

La parola d’ordine è “rispetto e civiltà”. Due concetti cardine per  rendere la città più ordinata e attenta alle regole del codice della strada. Un obiettivo che verrà raggiunto con una presenza più capillare dei vigili sulle strade dove verranno aumentati i controlli per scoraggiare chi si comporta in maniera scorretta.

Il progetto è stato presentato nel pomeriggio di lunedì a Palazzo Oropa dal sindaco di Biella, Marco Cavicchioli, dal comandante della polizia municipale Massimo Migliorini e dall’assessore Stefano la Malfa. “Non  sono uno sceriffo e nessuno mi ha chiesto di fare questa parte aumentare il numero delle multe – ha spiegato Migliorini -. Alcune abitudini degli automobilisti, però, vanno cambiate. Mi riferisco alle infrazioni più gravi come i parcheggi sui marciapiedi, sulle strisce pedonali, nei posti riservati ai portatori di handicap o in prossimità di un incrocio. Questi sono atteggiamenti che non verranno più tollerati. Non ci accaniremo certo su chi sosta con il disco orario scaduto da qualche minuto, ma nei confronti degli automobilisti più indisciplinati saremo molto più severi”.

Ampio servizio sulla Nuova provincia di Biella, in edicola domani a 1,20 euro.

Articolo precedente
Articolo precedente