La Provincia di Biella > Attualità > Giorgia Meloni al Lanificio di Tollegno
Attualità Circondario -

Giorgia Meloni al Lanificio di Tollegno

Un altro big della politica nel Biellese

Giorgia Meloni al Lanificio di Tollegno. Dopo Luigi Di Maio un altro esponente di rilievo della politica italiana ha fatto tappa nel Biellese.

La segretaria nazionale di F.I. nel Biellese

Dopo l’arrivo in città nelle scorse settimane di Luigi Di Maio, leader del Movimento Cinque Stelle, un altro esponente di rilievo della politica italiana ha fatto tappa nel Biellese. Si tratta della segretaria nazionale di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, che nel pomeriggio di venerdì ha fatto visita al Lanificio di Tollegno insieme a Guido Crosetto, cofondatore di Fratelli d’Italia, e al candidato biellese alla Camera dei deputati Andrea Delmastro.

La visita

Dopo i saluti di rito, Giorgia Meloni è stata accompagnata nei vari reparti dello stabilimento: tessitura, lavaggi e finissaggio. Il giro si è poi concluso con un’interessante visita all’archivio storico dei tessuti. L’incontro è stato finalizzato ad illustrare il pacchetto di proposte di Fratelli di Italia per la difesa della produzione nazionale, della occupazione nazionale e del made in Italy, ma anche ad ascoltare le necessità e le proposte dei produttori.

Le parole dell’A.d. del lanificio

«Siamo molto contenti – ha commentato l’amministratore delegato del Lanificio di Tollegno Giovanni Germanetti – di avere in azienda importanti esponenti della politica italiana. Le porte della Tollegno 1900 sono aperte a tutti gli schieramenti del mondo politico e a tutte le personalità del mondo sociale e culturale. La nostra azienda è un’eccellenza dell’industria tessile made in Italy non solo in Italia ma anche a livello internazionale e ospitiamo spesso delegazioni studentesche e personalità di spicco, come ad esempio Malagò qualche mese fa. Il nostro obiettivo è quello di far conoscere in maniera trasversale le potenzialità del nostro territorio e del made in Italy e siamo felici del fatto che le Istituzioni (ribadiamo di qualsiasi schieramento esse siano) creino un contatto diretto con il mondo imprenditoriale per conoscerne esigenze e progetti».

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente