La Provincia di Biella > Attualità > Gattina bastonata e impiccata vergogna nel Pavese
Attualità Fuori provincia -

Gattina bastonata e impiccata vergogna nel Pavese

Secondo episodio per il proprietario

Gattina bastonata e impiccata vergogna nel Pavese.

Episodio vergognoso

attina bastonata e impiccata: un atto vigliacco e crudele a danno della bestiola ritrovata cadavere dal suo proprietario.

Gattina bastonata e impiccata

E’ successo a Salice Terme, la comunità è indignata e prende le distanze da questa barbarie indecifrabile. Mimin era una gattina di nove anni che è è stata bastonata e successivamente impiccata. Massimo Gennaro, il proprietario l’ha ritrovata così, ormai cadavere.

Non è la prima volta

Ed è proprio Gennaro a segnalare il fatto che si tratti di un episodio di violenza reiterata. Le forze dell’ordine sono già state informate anche se non è ancora stata presentata denuncia ufficiale. L’uomo ha raccontato l’increscioso evento su un gruppo whattsap accompagnandolo con un commento: “Questa è, o meglio era, la mia gattina. Era in braccio con me fino a mezzanotte di domenica sera. Questa mattina l’ho trovata bastonata e legata o meglio impiccata alla cancellata di casa. E’ il secondo gatto che perdo in questo modo. Ditemi perché una persona come me, che non disturba mai nessuno, debba ritrovarsi in questa situazione e perdere l’animale a cui era affezionato per un atto meschino”. Non si tratterebbe quindi della prima volta.

Mistero sulle motivazioni

Le motivazioni di questo gesto restano oscure, non è chiaro infatti se si tratti di un’orribile vendetta contro il proprietario o semplicemente dell’azione scellerata di qualche individuo violento e sadico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente