La Provincia di Biella > Attualità > Entro l’estate tornano i treni Minuetto
Attualità Biella -

Entro l’estate tornano i treni Minuetto

I responsabili di Trenitalia hanno, innanzi tutto, rassicurato i Parlamentari biellesi sull'infondatezza delle voci che indicano  la soppressione della tratta Biella-Novara. Hanno anche assicurato che entro l'inizio dell'estate verranno ripristinati i servizi con MINUETTO sulla Biella-Santhià e la Biella-Novara, oggi pressoché sospesi perché il materiale rotante è incidentato e in riparazione.

I responsabili di Trenitalia hanno, innanzi tutto, rassicurato i Parlamentari biellesi sull’infondatezza delle voci che indicano  la soppressione della tratta Biella-Novara.

Hanno anche assicurato che entro l’inizio dell’estate verranno ripristinati i servizi con MINUETTO sulla Biella-Santhià e la Biella-Novara, oggi pressoché sospesi perché il materiale rotante è incidentato e in riparazione.

Nella mattinata di oggi, i Senatori biellesi Nicoletta Favero e Gianluca Susta hanno incontrato a Torino Il Direttore della Divisione regionale Passeggeri di Trenitalia, Dott. Pascal Laurent, e l’Ing. Anselmi per approfondire i problemi che assillano i pendolari biellesi e le prospettive del servizio.

I responsabili di Trenitalia hanno, innanzi tutto, rassicurato i Parlamentari biellesi sull’infondatezza delle voci che indicano  la soppressione della tratta Biella-Novara.

Hanno anche assicurato che entro l’inizio dell’estate verranno ripristinati i servizi con MINUETTO sulla Biella-Santhià e la Biella-Novara, oggi pressoché sospesi perché il materiale rotante è incidentato e in riparazione.

La Direzione Divisione Passeggeri di Trenitalia ha, infine, affrontato con i Parlamentari biellesi la questione degli orari.

A questo proposito Trenitalia, dopo aver ricordato che la programmazione degli orari è fatta sulla base delle indicazioni regionali, si è impegnata a fare in modo che i tempi delle coincidenze del Biella-Santhià e Biella-Novara con il Torino-Milano (e viceversa) siano dilatati a 10/15 minuti e non più a 5, il che dovrebbe consentire una sensibile riduzione dei disagi oggi patiti dall’utenza a causa dei ritardi che si generano, soprattutto, nella stazione di Milano.

Quanto alla velocizzazione della Biella-Novara i responsabili di TRENITALIA hanno ricordato che “velocizzare” vuol dire “soppressione di fermate”, il che, anche a giudizio dei Parlamentari biellesi, in assenza di valide soluzioni alternative, non può avvenire, pena l’esclusione di significative comunità locali lungo l’asse della Biella-Novara.

Nelle prossime settimane i Senatori Favero e Susta chiederanno un incontro anche con i responsabili della Rete ferroviaria per ciò che attiene la gestione della stazione, l’utilizzo degli spazi, il completamento dei lavori, l’utilizzo della rete stessa.

Articolo precedente
Articolo precedente