La Provincia di Biella > Attualità > Don Gariazzo: Appassionato di calcio e motori, sapeva bene come dare fiducia ai giovani
Attualità Biella -

Don Gariazzo: Appassionato di calcio e motori, sapeva bene come dare fiducia ai giovani

Ricordi inediti di un “Don” che rimarrà sempre nei nostri cuori

Riceviamo e pubblichiamo una email ricevuta da un nostro lettore che vuole ricordare Don Carlo Gariazzo che, come molti di noi, ha avuto il piacere di conoscere e che che, come tutti quelli che lo hanno conosciuto, porterà per sempre nel cuore.

Egregio Direttore,

ho appreso con tristezza la morte di Don Carlo Gariazzo. Fu un mio professore di religione presso la scuola Salesiana di Biella Riva, fui uno dei tantissimi allievi che poté apprezzare le Sue qualità umanistiche. Erano la metà degli anni settanta, lo ricordo come un giovane prete, circa trentacinquenne, fisico sul magro, occhialini già in proiezione futura e quella passione di stare in mezzo i giovani. Appassionato di motori, entrava nel cortile dell’istituto con il Suo Maggiolino azzurrino ben tenuto, e dopo le lezioni di religione, i ragazzi ben sapevano coinvolgerlo e lui non ci pensava un minuto a mischiarsi nel campetto per tirare due calci al pallone. Quello sport che a Lui piaceva molto, sempre in attacco, buon colpitore di testa, ricordo che spesso per il sudore restava in camicia. Era proprio questa Sua capacità di integrazione a dare ai giovani fiducia e sicurezza! Sapeva molto bene che l’amicizia con i giovani era indispensabile per accattivarseli sul sentiero del Signore. Dopo quegli anni scolastici non lo vidi più, lo incontrai molti anni dopo varie volte in Duomo, feci finta di nulla, notai i cambiamenti estetici ma l’indole sempre la stessa. Naturalmente fui uno dei tanti che lo conobbero come insegnante , e forse se ne dimenticò inconsapevolmente, ma era dovuta alla naturale fase della vita di ogni giovane, ma fu consapevole che la sua opera resterà nei cuori di tutti.

Riposa in pace Don Carlo!”

Flavio Pimazzoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente