La Provincia di Biella > Attualità > Dissuasori di velocità piacciono ai residenti
Attualità Circondario -

Dissuasori di velocità piacciono ai residenti

Un gruppo di cittadini difende l'operato del sindaco: "Ben vengano, bisogna andare piano"

dissuasori di velocità

Dissuasori di velocità apprezzati dai residenti pubblicamente dopo le recenti polemiche.

Dissuasori di velocità difesi da un gruppo di residenti

Se da una parte la minoranza guidata da Anna Pisani attacca la giunta di Gaglianico per avere installato dissuasori e dossi artificiali in alcune strade del paese, dall’altra parecchi residenti non la pensano esattamente allo stesso modo.

La posizione di un gruppo di cittadini

«Siamo un gruppo di residenti del Comune di Gaglianico in via XX settembre – spiegano -. Vorremmo ribattere al capogruppo di minoranza e al suo seguito sullo spreco di denaro fatto dalla giunta e dal sindaco Paolo Maggia sull’acquisto degli “speed check” e i dossi. Probabilmente chi parla è all’oscuro e lo fa per partito preso, senza sapere che cosa vuol dire vivere su una strada dove bisogna convivere con: comune, chiesa, casa di riposo, scuole, cimitero e sbocco principale della strada Trossi verso ovest. Dove i “salti pedonali”, come vengono chiamati, non servono assolutamente a niente, dove i cartelli di limite non vengono neanche visti e i pedoni sono solo un ingombro per le velocità sostenute, dove uscendo dai cancelletti si rischia che ti portino via le scarpe. TIR che se ne fregano dei divieti, sorpassi e sfrecciate a oltre 80 chilometri orari e non stiamo esagerando. Quindi ringraziando sindaco e giunta, ben venga quello che è stato fatto. Di fronte alla sicurezza non si guardano i soldi spesi, ora si può uscire di casa con un po’ più di tranquillità».

 

Mauro Pollotti
paesi@nuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente