La Provincia di Biella > Attualità > Che fine hanno fatto i treni Minuetto?
Attualità Basso Biellese Biella Circondario Cossatese Valle Cervo Valle Elvo Valli Mosso e Sessera -

Che fine hanno fatto i treni Minuetto?

Continua il calvario dei pendolari biellesi. Da alcuni giorni, infatti, i viaggiatori devono fare i conti, oltre che con i ritardi e i disagi "consueti", anche con un'altra grana: la "scomparsa" del Minuetto.

Continua il calvario dei pendolari biellesi. Da alcuni giorni, infatti, i viaggiatori devono fare i conti, oltre che con i ritardi e i disagi “consueti”, anche con un’altra grana: la “scomparsa” del Minuetto.

Continua il calvario dei pendolari biellesi. Da alcuni giorni, infatti, i viaggiatori devono fare i conti, oltre che con i ritardi e i disagi “consueti”, anche con un’altra grana: la “scomparsa” del Minuetto.

A segnalare il problema è stato Paolo Forno, vicepresidente dell’Associazione Pendolari e Trasporti Biellesi.

“Da un mese circa, ma soprattutto nell’ultima settimana trascorsa – scrive -, si sta verificando un impiego massiccio di ALN 663 al posto dei convogli Minuetto come invece previsto, per tutte le corse, da orario, a scapito quindi della qualità del servizio, in particolar modo sulla tratta Biella Novara”.

A cambiare non è solo la qualità dei vagoni, ma anche il numero dei posti: “Tale problematica – conferma Forno – è aggravata dal fatto che la sostituzione dei mezzi con ALN viene effettuata, in alcuni casi, con un solo mezzo, riducendo così i posti offerti a 63 e causando problemi notevoli di sovraffollamento.

La richiesta presentata all’assessore regionale è dunque ovvia e scontata: il ripristino dei Minuetto, con l’utilizzo degli Aln 663 solo nei casi d’emergenza.

Articolo precedente
Articolo precedente