La Provincia di Biella > Attualità > Biella non è una città per falsari
Attualità Biella -

Biella non è una città per falsari

A Biella circolano poche banconote false. È quanto emerge da un rapporto diffuso dal ministero delle Finanze.

A Biella circolano poche banconote false. È quanto emerge da un rapporto diffuso dal ministero delle Finanze.

A Biella circolano poche banconote false. È quanto emerge da un rapporto diffuso dal ministero delle Finanze. Lo scorso anno sono state sequestrate banconote per un valore complessivo di 18 mila euro, contro i 45 mila del 2007. La media pro capite è di 10 centesimi. 

Il taglio più contraffatto è quello da 20 euro, con 357 banconote sequestrate nel 2014. Seguono nell’ordine i tagli da 50 euro (96 banconote), quelli da 10 euro (30 banconote) e quelli da 5 euro (4 banconote).

Biella non compare nell’elenco delle 50 province italiane in relazione al sequestro delle monete, i cosiddetti spiccioli.

Articolo precedente
Articolo precedente