La Provincia di Biella > Attualità > Automobilisti incivili. Ecco cosa è successo
Attualità -

Automobilisti incivili. Ecco cosa è successo

Inseguimento pericoloso tra auto e moto

Automobilisti incivili durante il ponte di Pasqua.

Pericolosa lite in strada

Forse il nervosismo dovuto al traffico intenso o ai banchetti un po’troppo sostanziosi durante le feste sono tra i motivi che hanno generato più di una lite in strada. Quella segnalata da un nostro lettore è solo una delle tante.

La lettera

“Il giorno di Pasquetta stavo rincasando a Biella con la mia famiglia. Ho assistito lungo la strada ad una scena pietosa. A Sandigliano un’auto, un’Audi TT Quattro color  grigio scuro, condotta da un ragazzo ha effettuato una manovra azzardata ad un incrocio, rischiando di urtare una moto che stava procedendo nella sua corsia. Il ragazzo, che procedeva a velocità piuttosto sostenuta, ha superato un altro veicolo, proprio  nel bel mezzo dell’incrocio, sfiorando il centauro che prontamente e bruscamente ha sterzato per non essere investito. Il motociclista ha alzato un braccio e mostrato il dito indice, in segno di grande disappunto per quello che era appena successo. Disappunto alimentato anche dal fatto di non aver ricevuto neppure un segnale di scusa da parte del giovane. Il conducente della TT ha accelerato e si è allontanato per circa un centinaio di metri. Poi ha accostato a bordo strada e ha atteso l’arrivo della m0to. Qui è iniziata una scenetta davvero edificante. Il motociclista ha ripetuto il gesto fatto prima e l’automobilista, evidentemente una “testa calda” ha atteso la provocazione per vendicarsi. Ha inserito le quattro frecce e ha iniziato a seguire la moto a distanza ravvicinatissima. Il centauro ha dato gas per distanziarsi la lui e l’auto ha fatto lo stesso per braccarlo sempre più da vicino. Tutto questo per alcuni chilometri, scartando i veicoli sulla strada. Un gioco pericoloso per tutti. La scenetta non è finita a cazzotti, per fortuna. La moto ha infatti imboccato il parcheggio degli Orsi e ha seminato l’auto. Io ho le targhe di entrambi i veicoli. Se le forze dell’ordine sono interessate possono tranquillamente richiederle contattando la redazione del giornale”. Grazie a tutti (lettera firmata)

Un Commento

  • Steap63 ha detto:

    Purtroppo di “decerebrati” del genere a 2 e 4 ruote sono piene le strade…io qualche giorno fa sono stato sorpassato da un furgone adibito al trasporto disabili in pieno centro a Biella davanti al teatro Sociale dopo che mi ero fermato alle strisce pedonali per far passare un pedone ed ero ripartito comunque a velocità consona alla zona… che dire e non ti permettere di reclamare……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente